domenica, Ottobre 2, 2022
14 C
Milano

Fondatori: Gilberto Oneto, Leonardo Facco, Gianluca Marchi

Le sparate economico-finanziarie del movimento 5 stelle

Da leggere

di MATTEO CORSINI

Il M5S si appresta a sottoporre agli iscritti al blog di Beppe Grillo il programma su banche e finanza elaborato grazie alla collaborazione di esperti del calibro di Elio Lannutti, storico presidente di Adusbef; Giulio Sapelli, storico dell’economia di tendenza keynesiana, e Hervé Falciani, noto per aver trasmesso ad alcuni Stati i dati dei clienti della banca per cui lavorava in Svizzera.

Si parte dalla separazione tra banche commerciali e banche d’affari, ispirata da Sapelli, secondo il quale “è necessario oggi separare i destini dei nostri risparmi e dei nostri depositi dalle perversioni degli speculatori”. C’è un problema: i depositi a vista non dovrebbero proprio essere usati dalle banche, a prescindere che l’impiego sia finanziario o un prestito al famiglie o imprese. Se non si parte da questo punto, la separazione tra tipi di attività bancaria non serve a nulla.

Si passa poi per un sistema di pagamento condiviso e gratuito per le transazioni con la PA, come suggerito da Falciani. Attenzione: nessun pasto è gratis. Tutto ciò che non è pagato direttamente è a carico della cosiddetta fiscalità generale. Per non parlare del calcolo del tasso di usura elaborato in base ai tassi di tutti i Paesi europei, su proposta di Lannutti. Ora, se i tassi a cui si finanziano gli Stati (e, di conseguenza, le banche) fossero gli stessi ovunque, la proposta, seppur da rigettare assieme a tutte le pretese di fissare tetti minimi e massimi per legge a qualsivoglia prezzo, avrebbe almeno una logica. Ma, data la situazione reale, si tratta solo di una sparata da bar, come peraltro spesso capita di sentire quando a fare le proposte sono i soggetti in questione.

Immancabile, poi, la banca pubblica per gli investimenti, cavallo di battaglia di Di Maio, sulla quale ho già espresso il mio punto di vista qualche tempo fa. Per non parlare del giro di vite sulle vendite allo scoperto, ispirato da Andrea Baranes di Banca Etica. Suppongo, ovviamente, che saranno persone dotate di accertati requisiti etici a stabilire cosa si possa vendere oppure no. Se questa è l’offerta alternativa a quello che c’è stato finora…

- Advertisement -

Correlati

2 COMMENTS

  1. Un fenomeno analogo ci fu con il partito dell’uomo qualunque, ma se vogliamo anche con la Lega del 1992.
    La Lega esiste ancora oggi perché oltre a certi temi aveva la base dell’indipendenza della Padania, fu svenduta alleandosi con Berlusconi e Salvini è riuscito a farla ripartire.
    Il fenomeno è che un movimento di protesta deve riuscire a raggiungere il potere in due anni, dopo si sfalda perché i suoi componenti hanno origini ed idee diverse e perché la gente li vota perché vuole il cambiamento in meglio, non vuole il sogno, l’idea del cambiamento ma vuole i fatti.

  2. io credo fermamente che anche il 5stelle abbia fatto la sua epoca. Non so il perchè ma non è più lo stesso di anni fa. Quello che predicano e quello che fanno sono due cose diverse. Mahh

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisement -

Articoli recenti