LOCK DOWN E QUARANTENE? LA STRATEGIA FINALE PER DIVIDERE E CONQUISTARE

di RUSS BANGS “Si è spesso osservato che il terrore può regnare sulle persone in modo assoluto solo se queste sono isolate e poste una contro l’altra e che quindi una delle preoccupazioni principali del governo tirannico è di raggiungere questo isolamento. L’isolamento può essere l’inizio del terrore, è certamente il suo terreno più fertile, ed è sempre il suo risultato. Questo isolamento è, per così dire, pre-totalitario; la sua caratteristica è l’impotenza in quanto il potere viene sempre da persone che agiscono insieme, di concerto; le persone isolate sono impotenti per definizione”.  Così scrisse Hannah Arendt, in The Origins of Totalitarianism La civiltà occidentale, guidata dal governo e dai media statunitensi, ha intrapreso una campagna di terrorismo psicologico di massa per coprire l’economia che sta collassando, ha creato un nuovo pretesto per i saccheggi in corso a Wall Street, ha radicalmente intensificato lo stato di polizia, ha traumatizzato profondamente le persone fino a sottometterle al totale conformismo sociale e ha radicalmente aggravato l’atomizzazione antisociale…

Contenuto disponibile solo agli utenti registrati
Log In Registrati
Rubriche ControPotere