Marino piange e minaccia? Approvato il decreto “Salva-Roma”

di CARLO CAGLIANI Matteo Renzi lo aveva annunciato ieri, e oggi puntualmente il consiglio dei Ministri ha approvato il decreto sugli Enti locai che recepisce il cosiddetto ‘Salva Roma’, sul quale ieri c’e’ stato un botta e risposta tra il sindaco della Capitale, Ignazio Marino, e il premier. Ieri il premier aveva risposto a tono al primo cittadino della capitale, Ignazio Marino, che aveva minacciato di bloccare la citta’: “Dobbiamo anche noi abituarci ad avere un linguaggio diverso. Le preoccupazioni che ha esposto il sindaco Marino sono comprensibili, i toni che ha usato no”. Marino aveva lanciato qualche ora prima una provocazione choc: “Da domenica blocco la citta’, le persone dovranno attrezzarsi perche’ Roma si ferma”. Parole in reazione al ritiro, ieri, da parte dell’esecutivo del decreto Salva Roma che doveva destinare fondi importanti alla capitale. In serata la questione e’ comunque rientrata, il sindaco si e’ detto “molto soddisfatto” delle parole scambiate oggi con Renzi e del lavoro “svolto con grande serieta’ che in…

Contenuto disponibile solo agli utenti registrati
Log In Registrati
Print Friendly, PDF & Email
Rubriche Cronache