CONTANTE: TORNANO I 1000 EURO, MA ANCHE I CONTROLLI SENZA LIMITI DI PRIVACY

di LEONARDO FACCO Nella serie di provvedimenti demenziali (come sempre del resto) adottati dall’attuale governo bolscevico, il premier Conte sta spingendo per abbassare la soglia di utilizzo al contante a 1.000 euro, una misura che il M5S potrebbe accettare se verranno eliminate le commissioni sui pagamenti fino a 5 euro con carte elettroniche e ridotte per le spese di importo superiore ai 5 euro. La dottrina Monti pare stia prevalendo, e l’entrata in vigore dell’ennesima norma delinquenziale per continuare a salvare l’Italia vorrebbe insomma che nessun pagamento per valori pari o superiori a 1.000 euro possa essere fatto in contanti. Possono così spergiurare i boiardi di Stato – come già scrissi anni fa – che l’Italia non è un paese in cui vige un regime di polizia tributaria. I fatti danno loro torto: dalla pressione fiscale che naviga intorno al 70% e le migliaia di norme tributarie esistenti (a cui si aggiungeranno quelle scritte dagli analfabeti pentastellati), dall’abolizione del segreto bancario all’esistenza del “solve et…

Contenuto disponibile solo agli utenti registrati
Log In Registrati
Print Friendly, PDF & Email
Rubriche Denari