MISERIA MORALE ED INTELLETTUALE DEI MAESTRI DELLA SINISTRA

di GUGLIELMO PIOMBINI Il professor Lorenzo Infantino, curando la pubblicazione del pamphlet del 1766 A proposito di Rousseau di David Hume, ha riportato l’attenzione su una disputa tra i due filosofi che all’epoca fece molto discutere in tutta Europa. All’origine di quel contrasto non stavano solo due diverse visioni del mondo, quella liberale e individualista di Hume contro quella egualitaria e collettivista di Rousseau, ma anche due personalità lontanissime tra loro: il pensatore scozzese era di carattere mite, umile e riservato, mentre il pensatore ginevrino era megalomane, paranoico e litigioso. Hume si era generosamente offerto di ospitare in una propria casa in Inghilterra Rousseau, che nell’Europa continentale era ricercato dalla polizia per i suoi scritti giudicati sovversivi. In più si era anche impegnato presso le autorità per fargli avere una pensione. A seguito però di una burla organizzata da Horace Walpole ai danni di Rousseau (una finta lettera pubblicata sui giornali), quest’ultimo si convinse, a torto, che Hume fosse a capo di una “cricca” di…

Contenuto disponibile solo agli utenti registrati
Log In Registrati
Rubriche ControPotere