NEL 2050 L’EUROPA SARA’ POVERA, ASIA E SUDAMERICA RICCHI

di VERCINGETORIX Era di crisi economica. Era di cambiamenti globali. Perché? Perchè il futuro vedrà cambiare l’ordine economico mondiale. E con lui tutti i rapporti di forza. Lo dice da un paio d’anni il “Global Trends 2025 – a Transformed World”, del National Intelligence Council, il centro per gli studi strategici che funge da osservatore per l’amministrazione e per il capo dei servizi segreti Usa. “Un trasferimento di ricchezza globale e potere economico dall’Occidente all’Oriente senza precedenti nella storia del mondo”. Non usa mezzi termini il rapporto, un testo di 121 pagine, che proviene dalla stanza dei bottoni del Paese più potente del mondo. Una sorta di sfera di cristallo in formato cartaceo che probabilmente determinerà le politiche americane nei prossimi anni. Per gli analisti del Council non ci sono dubbi: il vecchio ordine mondiale lascerà il posto a uno nuovo, multipolare, in cui gli Stati Uniti resteranno il Paese più forte, soprattutto militarmente, ma non egemone, soppiantato soprattutto economicamente da Cina, Russia, India e Brasile….

Contenuto disponibile solo agli utenti registrati
Log In Registrati
Rubriche AltriMondi