PER DIFENDERE UN PRINCIPIO, MI TOCCA DIFENDERE PERSINO BOSSI

di LEONARDO FACCO Una volta ho difeso Salvini da quell’immondezzaio intellettuale che è Vauro; un’altra ho difeso Sallusti da una condanna per un articolo firmato con uno pseudonimo; oggi, difendo Bossi colpevole secondo la legge di aver vilipeso Napolitano. Per ben 3 volte, ho preso le parti di persone che considero spregevoli pur di difendere un principio! Partiamo dal fatto, riportato da tutti i media: “La Procura generale di Brescia ha firmato un ordine di carcerazione nei confronti di Umberto Bossi. Un atto che arriva dopo la condanna in via definitiva per l’ex leader della Lega per vilipendio al presidente della Repubblica. Durante un comizio Bossi diede del «terrone» a Napolitano. Firmando l’ordine di carcerazione la Procura ha emesso anche un contestuale decreto di sospensione dell’ordine di esecuzione della pena. Bossi avrà un mese di tempo per decidere come scontare la condanna a un anno e 15 giorni”. Sapete bene cosa pensi di Umberto Bossi, fondatore della Lega. Ho scritto un libro, nel 2o10, per denunciare tutte le malefatte…

Contenuto disponibile solo agli utenti registrati
Log In Registrati
CONDIVISIONI
Print Friendly, PDF & Email
Rubriche PensieroLibero