venerdì, Maggio 14, 2021
15 C
Milano

Fondatori: Gilberto Oneto, Leonardo Facco, Gianluca Marchi

Perchè i servizi statali sono pessimi? ecco la risposta

Da leggere

di REDAZIONE

Lo Stato ragiona da monopolista, a lui non interessa offrire buoni servizi, ma solo incassare coercitivamente tasse, così da mantenere un apparato ed una casta inutili.

Non a caso più aumentano le entrate statali e più lo Stato spende!

Intervista dell’Istituto Liberale Individualista Feroce

a Leonardo Facco

GUARDA IL VIDEO

Correlati

5 COMMENTS

  1. Questa é la Nostra Democrazia, fanno quello che vogliono e non possiamo neanche multare lo Stato per le tante deficienze sui loro compiti. Per mettere a posto l’Italia ci vorrebbe un Sindacato del Popolo che faccia rispettare i diritti.

  2. Come afferma Hoppe, proprietà privata e democrazia non possono andar d’accordo.
    Proprio a causa del monopolio che si prende lo stato nel regolamentare e nel tassare.
    Ma a questi principi di buonsenso la gente non fa caso.
    La gente si appassiona alla politica dei partiti criminali.

  3. in realtà già ci sono il problema è diverso i soldi che guadagni dovrebbero andare tutti al lavoratore poi è lui che decide che farci in base alle sue esigenze, ossia decidere di fare un fondo per il futuro oppure spenderli subito.

    • L’abolizione del sostituto d’imposta è una battaglia che il MOVIMENTO LIBERTARIO e Giorgio Fidenato affrontano da 10 anni, nel silenzio della stampa e il DISINTERESSE ASSOLUTO anche dei liberali, liberisti, libertari e indipendentisti.

  4. A volte sogno che all’Inps si affianchino dei fondi pensione privati, il lavoratore può decidere se versare i contributi all’Inps o a un fondo di sua scelta, fondo che ovviamente avrà regole tutte sue sul minimo contributivo, a quale età andare in pensione ecc. Credo che così ne vedremo delle belle….e immaginate lo stesso per tutti i servizi comunali, rifiuti, scuole, ecc.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli recenti