domenica, Gennaio 29, 2023
2.1 C
Milano

Fondatori: Gilberto Oneto, Leonardo Facco, Gianluca Marchi

Un italia con sempre piu’ pagliacci

Da leggere

DI PONGO

Mi sento assolutamente banale. D’altra parte chi in questi ultimi giorni non ne ha parlato? Mai avremmo pensato che in un piccolo mare come pensiamo sia il Mediterraneo, potessimo avere il nostro Titanic personale. Certo il paragone ed il peso della sciagura è improponibile al confronto, ma l’incredulità per quel che è accaduto e poi il dolore per le vittime ci hanno bloccato. Come un film.

Mi son ritrovato a seguire gli aggiornamenti più volte al giorno. E’ stata anche l’occasione per ricordare con interesse storico e angoscia analoghe tragedie: appunto il Titanic nel 1912, il Lusitania nel 1915, il Britannic nel 16, l’Andrea Doria nel 56 e purtroppo altre ancora. Il comandante del Titanic, Edward Smith, fu una delle 1523 vittime del suo transatlantico, probabilmente l’ultima ad immergersi con l’affondamento della nave. Piero Calamai, comandante dell’Andrea Doria, fu convinto con la forza dai suoi Ufficiali a lasciare la nave prima che affondasse ma solo dopo la certezza di essere l’ultima persona ancora a bordo.

E quel simpatico di Schettino da dove salta fuori? Tutti noi e tutto il mondo si chiede cosa ci facesse lì uno come lui. Una coppia di passeggeri sulla nave gli chiese: “Ma è vero che la Costa Concordia non affonda?” E lui rispose: “State tranquilli, non affonda mai più di una volta!”

Chi lo conosce lo descrive come un tipo un po’ burbero, non amato dai colleghi, caratteriale e protagonista. Infatti non gli piace chiamarle Crociere ma Crociate. Ogni tanto era in balìa di suoi black out personali, proprio come accaduto sul Concordia, quando ha taciuto sul resto. E’ saltato fuori un questionario compilato dallo stesso Schettino anni fa. Domanda: Le piace più Navigare o Volare? Risposta: “Mi piace più Volare, ma più che Volare preferisco Azzurro il pomeriggio è sempre azzuro e lungo per me……” Domanda: Esperienze di navigazione? Risposta: “ Ho navigato nelle isole Balneari e nelle Canaglie.

Mi pare anche a Santo Mingo. Naturalmente nel Mediterraneo a Palma di Maiolica. Vorrei andare nel Mar Caspita. No, preferisco navigare perché volando soffro i fusilli orari. Scusate, da che molo parte il mio aereo?”

Da anni l’Italia è un Paese sempre più affollato di clowns divertenti e incompetenti e purtroppo continuiamo a scoprirne ovunque. Grazie Schettino, tutto è sotto controllo e può tornare in cabina!

 

- Advertisement -

Correlati

1 COMMENT

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisement -

Articoli recenti

error: Content is protected !!