PROBLEMA: MUOIONO 15 PERSONE SU 10.000. È GIUSTO RINCHIUDERNE 10.000?

Condividi su MeWe: liberi articoli su liberi social!

di REDAZIONE

Leggiamo un post su MeWe un post, scritto da Davide Lovat, che ci ricorda che “al 31 gennaio saremo arrivati al compimento di un anno di “emergenza sanitaria e in Italia si conteranno meno di 90mila vittime (a oggi sono 85.162)”.

Su una popolazione di 60,5 milioni di abitanti fa meno dello 0,15% cioè grosso modo 15 persone decedute ogni 10.000.

Problema da risolvere: dato un paese di 10mila abitanti, se nel corso di un anno ne muoiono 15 per un virus, di cui 14 avevano più di 80 anni (con diverse malattie), come chiamate questo fenomeno?

  • a) catastrofe epocale.
  • b) emergenza pandemica planetaria.
  • c) forte influenza a cui stare attenti.

Sulla base dei dati oggettivi ufficiali di cui sopra, quale misura è più ragionevole?

  • a) vaccinare tutti con la forza.
  • b) garantire la vaccinazione a chiunque voglia avvalersene.

Infine, sulla scorta dei numeri di cui sopra, c’era forse una sola ragione per rinchiudere milioni di persone, vietare il lavoro, vietare il libero movimento, vietare la libertà di socializzare, affossare l’economia, chiudere le scuole, ecc. ecc.?

VERSIONE VIDEO

Condividi su MeWe: liberi articoli su liberi social!
Rubriche CronacheVere