RESET O NON RESET? QUESTO È IL PROBLEMA

Condividi su MeWe: liberi articoli su liberi social!

di PAOLO L. BERNARDINI Un anno terribile sta giungendo alla fine. “L’anno che verrà…” non s’annuncia di molto migliore. L’individuo è stato – globalmente – declinato all’ablativo. La menzogna seriale ha solo qualcosa di peggiore di se stessa: la passiva, rassegnata, vile accettazione da parte di miliardi di persone di tale menzogna. Non è la menzogna quel che fa inorridire, ma il suo negare la propria natura e diventare, per consensus omnium, una verità. Coloro che hanno gridato in tutti i modi: “Attenti, vi stanno ingannando!” sono stati portati idealmente al rogo, con tanti volontari pronti a portar fascine con la “sancta simplicitas” (irrisa ma temuta da un marxista come Adorno), con cui le donnette portavano legna sul rogo di Hus quel brutto 6 luglio del 1415. “La verità fa male”. Un proverbio che ne vale mille. Per una malattia che non sappiamo neppure se artificiale o naturale, di cui ben poco conosciamo, il mondo è stato letteralmente rovesciato. E sono cadute nel vuoto miliardi…

Contenuto disponibile solo agli utenti registrati
Log In Registrati
Condividi su MeWe: liberi articoli su liberi social!
Rubriche ControPotere