sabato, Maggio 21, 2022
27.4 C
Milano

Fondatori: Gilberto Oneto, Leonardo Facco, Gianluca Marchi

Salvini alla conquista del sud: “fonderemo un partito”

Da leggere

di POLENTONE

SALVINI ROMAForse, se non avesse la memoria corta si ricorderebbe che il soggetto politico al “Centro-Sud” il Carroccio lo aveva già inventato e sperimentato: si chiamava Lega Italia Federale (un tale Rossi era stato nominato responsabile della calata sotto il PO) e dal punto di vista dei risultati politici è stato un flop mirabolante. Lo aveva inventato il mentore dell’attuale segretario della Lega, Umberto Bossi, quello a cui Salvini diceva sempre di sì, con tanto di scodinzolamenti.

Ma come se nulla fosse accaduto negli Anni Novanta, ecco il Matteo rilanciare: “La mia scommessa è far nascere nel centrosud un nuovo soggetto politico amico della Lega.Lo lanceremo in autunno”. E ‘l’evoluzione annunciata da Salvini, che già nei mesi scorsi aveva aperto all’elettorato del sud con un impegnativo tour pre-europee nel Sud Italia. “A queste persone, che sono di Catania, del Salento, della Campania, di Roma, noi diciamo – spiega il segretario federale del Carroccio in un’intervista “che presenteremo un nuovo soggetto, che avrà nel simbolo l’Alberto da Giussano e daremo loro una mano concreta”. 

Probabilmente, oggi, otterrà maggiore successo, visto che la Lega con l’indipendentismo non c’azzecca più nulla da anni, come direbbe Di Pietro. Salvini, e le sue truppe cammellate, vestono tricolori, indossano felpe inneggianti a Roma, prendono i voti dai fascisti laziali e ribadiscono ogni due per tre che per loro conta l’Italia e gli italiani. Roba da Le Pen? No… roba che fa pena. Tosi gongola!

- Advertisement -

Correlati

5 COMMENTS

  1. Questo progetto è tanto ardito quanto diabolico:
    Con i voti del Sud liberiamo il Nord!
    Bisogna avvisare tutti i movimenti indipendentisti nel modo che la libertà va chiesta e condivisa con l’oppressore e occupante.
    Perché nessuno ci ha pensato prima?

  2. Senza risalire alla Lega Italia Federale, basta fermarsi al MPA, il movimento per le autonomie di Lombardo cui non hanno dato l’utilizzo dell’alberto da giussano, bensì hanno infilato la colomba del MPA direttamente nel simbolo della Lega.
    NON è bastata l’esperienza dell’alleanza con l’MPA? Devo proprio rifare la stessa cazzata?

    Per di più è assurdo concedere il proprio simbolo ad altri, a meno che non siano vere certe voci maligne secondo le quali anche la Lega usa l’Alberto da Giussano per gentile concessione di non si sa bene chi, c’è chi dice persino per gentile concessione del Berlusca…

    Pasticcioni, combinaguai, improvvisati, cioccolatai, ecc, ecc…

  3. Finché non si discuteranno candidamente le differenze non solo culturali (ampiamente commentate) ma anche fisiologiche (della biodiversità umana si parla poco o niente) tra popoli di zone diverse il Nord non riuscirà mai a liberarsi dal giogo centro-meridionale. A meno che non si creda nella tabula rasa e altre favole marxiste.

    • http://goo.gl/Qurr8j
      Il riconoscimento della biodiversità umana non equivale all’istigazione all’odio o alla supremazia razziale, così come amare la propria famiglia non significa disprezzare quella degli altri.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisement -

Articoli recenti