SE IL CHAVISMO CROLLA, A CUBA VACILLERÀ ANCHE IL CASTRISMO

di MARCELO DUCLOS Di questi tempi, il mondo ha gli occhi puntati sul Venezuela. Dopo 20 anni e un lungo declino, tutto sembra indicare che il processo autoritario voluto dal chavismo potrebbe finire in qualsiasi momento. Tuttavia, ci sono tre paesi che seguono molto da vicino la situazione. Benché la sinistra in giro per il pianeta insista sempre con gli “interessi degli Stati Uniti” nel paese, la verità è che i governi di Cina e Russia sono quelli che hanno per davvero da vincere o da perdere. Questi paesi hanno “investito” troppo con il governo di Nicolas Maduro e un cambio di regime metterebbe in allarme la possibilità di un rientro del debito. Tuttavia, tali questioni potranno essere negoziate in futuro con nuovi interlocutori, ma la verità è che né la Russia né la Cina dipendono da nessun punto di vista di Maduro. Al massimo, nel peggiore dei casi, avranno fatto un cattivo affare. La situazione a Cuba, invece, è diversa. Molto diversa. Per capire…

Contenuto disponibile solo agli utenti registrati
Log In Registrati
CONDIVISIONI
Print Friendly, PDF & Email
Rubriche ControPotere