SIGNOR MATTARELLA, NON PARLI DI TASSE! LEI NON LE HA MAI PAGATE

di LEONARDO FACCO Tutti lo avrete letto e, probabilmente, commentato sui social nei quali avete un profilo. Ribadiamo però la notizia: “Mattarella: «Evasione fiscale enorme e indecente, problema culturale».  Davanti a un gruppo di studenti ha anche ribadito. «E’ l’esaltazione della chiusura in se stessi e dell’individualismo esasperato»”. E’ ovvio che Mattarella nulla conosca di individualismo, salvo qualche luogo comune; probabilmente l’ultima (e unica) lettura del presidente attinente la materia credo sia stata un numero de “l’Uomo Qualunque”, il settimanale satirico-politico fondato a Roma, nel 1944, da Guglielmo Giannini che come sottotitolo aveva “Abbasso tutti”. Ma non è questo il punto. Semmai, andrebbe spiegato all’intoccabile semi-dio che siede al Quirinale il significato del termine “indecente”. Genericamente, citando la Treccani, indecente è ciò che offende la decenza e il pudore! Indecente, insomma, può anche significare scandaloso, osceno, sconveniente, sconcio, immorale, indegno, spudorato, svergognato, indecoroso, impresentabile. Un rosario di aggettivi che si conformano perfettamente a tutto ciò che Mattarella rappresenta ad esempio ed a tutto ciò che…

Contenuto disponibile solo agli utenti registrati
Log In Registrati
Rubriche ControPotere