SINDACI PD: IL REFERENDUM VENETO LO VOTIAMO, TANTO SERVE A NIENTE

de IL POLENTONE Evvai, tutti pronti a votare in massa il “referendum per l’autonomia” indetto dalle Regioni Veneto e Lombardia. Che strano però… da destra a sinistra pronti a votare qualcosa che – secondo Zaia e i leghisti – dovrebbe essere dirompente? In sindaco di Treviso, ad esempio, ha dichiarato il suo si al quesito del 22 ottobre prossimo. In quale modo lo ha detto? Così: «Il mio è un sì di garanzia perché il quesito è talmente vago e ampio che è impossibile non essere d’accordo – spiega Manildo – La garanzia è che siamo nell’ambito dell’articolo 116 e non si tratta di indipendenza del Veneto (…) Tocca a Zaia dire oggi che strada vuole perseguire all’indomani del referendum e dire che vuole un’autonomia come Trento e Bolzano è solo un’operazione di marketing». Traduzione per gli allocchi: Massì, io voto, tanto tutto rimane esattamente come prima, ovvero se Zaia vorrà un po’ di autonomia dovrà inchinarsi di fronte al governo di Roma. E Zaia è…

Contenuto disponibile solo agli utenti registrati
Log In Registrati
CONDIVISIONI
Print Friendly, PDF & Email
Rubriche IlPolentone