PIL, TAIWAN MEGLIO DELLA CINA! MA LA DITTATURA MINACCIA: NESSUNA INDIPENDENZA

Condividi su MeWe: liberi articoli su liberi social!

di MARIETTO CERNEAZ La Cina imperialista e comunista, non da oggi, ritiene che il governo democraticamente eletto di Taiwan stia spingendo l’isola verso una dichiarazione di indipendenza formale, anche se il presidente Tsai Ing-wen ha ripetutamente detto che Taiwan è già un paese indipendente chiamato Repubblica di Cina, il suo nome ufficiale e formale Dopo la sconfitta elettorale di Trump, alcuni esperti ritenevano che Biden potesse approcciarsi alle priorità cinesi in maniera molto più soft del proprio predecessore. Per ora, non sta accadendo, almeno parrebbe. Gli Stati Uniti, come avrebbe confermato il neo segretario di Stato usa, il falco Antony Blinken, continueranno a considerare la Cina il loro nemico principale.. Nel mirino della Cina, comunque, ci sono le forze separatiste che sostengono l’indipendenza di Taiwan. E qui entrano in gioco i messaggi espliciti lanciati dal portavoce del ministero della Difesa Wu. L’Esercito popolare di liberazione cinese (PLA) prenderà tutte le misure necessarie per reprimere qualsiasi tentativo di dividere Taiwan dalla Cina, avvertendo che “indipendenza di Taiwan”…

Contenuto disponibile solo agli utenti registrati
Log In Registrati
Condividi su MeWe: liberi articoli su liberi social!
Rubriche FuoriDalMondo