venerdì, Maggio 14, 2021
11.9 C
Milano

Fondatori: Gilberto Oneto, Leonardo Facco, Gianluca Marchi

Suvvia, perfavore, non chiamatela dittatura…

Da leggere

di REDAZIONE

La dittatura è quando il governo si attribuisce poteri speciali a tempo indeterminato, quando non c’è opposizione, quando c’è il coprifuoco per strada, quando puoi uscire di casa solo per approvvigionarti di cibo e medicine e comunque con un’autorizzazione, quando la polizia ti insegue per multarti, quando le strade sono presidiate dai blindati e i droni controllano i cieli.
.
La dittatura è quando é vietato assembrarsi al chiuso e anche all’aperto, quando c’è il divieto di uscire dopo una certa ora, quando cinema, teatri, stadi e locali vengono chiusi, quando le funzioni religiose vengono limitate, quando i centri di aggregazione culturale vengono chiusi, quando l’istruzione e la scuola vengono sottomesse al potere.
.
La dittatura è quando i convegni sono vietati, é vietato manifestare, quando la gente comune fa la spia per ingraziarsi il potere, quando viene negato il diritto al lavoro e alla libera impresa, quando vengono sospese le libertà costituzionali .
.
La dittatura è quando la stampa diventa un organo di propaganda, quando chi la pensa diversamente viene censurato, messo in cattiva luce o segnalato con cartelli o bollini di inattendibilità o addirittura minacciato di perdere il lavoro, quando alcune persone vengono discriminate.
.
La dittatura è quando hai bisogno di un buon motivo per uscire di casa, magari con un permesso, quando inizi a diffidare del tuo vicino, quando una parte degli scienziati per paura o per tornaconto si allinea al pensiero dominante mentre l’altra viene denigrata e zittita.
.
La dittatura è quando il dissidente viene considerato un infetto e la causa di tutti i problemi, quando alcune categorie vengono obbligate ad accettare trattamenti sanitari, quando le persone vengono schedate, tesserate e ne vengono monitorati gli spostamenti, quando alcuni sono obbligati a restare in casa, quando la gente viene ridotta alla fame
.
La dittatura è quando il potere ti obbliga ad indossare un segno di sottomissione, quando devi applicare cartelli fuori al tuo ufficio o al tuo esercizio commerciale per dimostrare la tua fedeltà al regime, quando la polizia ti chiude l’attività se non lo fai, quando il regime vuole sapere perfino cosa fai a casa tua e chi fai entrare.
.
La verità? La dittatura è quando gli stolti non si accorgono di essere in dittatura.
(Trovata in Rete)

Correlati

2 COMMENTS

  1. Quest’articolo va stampato e divulgato nel maggior numero di copie possibile. Va attaccato negli uffici, nelle fabbriche, sui muri dei luoghi abitati e su quelli dei negozi. E’ una sintesi eccezionale, ben scritta ed efficace sul piano comunicativo. Va letta nelle radio libere, nelle televisioni autenticamente indipendenti, va urlata per strada. Dovrà rimanere nella storia come documento eccezionale, una delle scritture più belle che abbiamo potuto leggere in questi ultimi dannati periodi. Non so se ce la faremo, personalmente credo di no ma se gridare è l’unica cosa che ci è rimasta non dobbiamo rinunciarvi. Io ho cominciato a stampare e ad attaccare, i deficienti e i miserabili infami hanno già iniziato a strappare. Ma un giorno, come scrisse un personaggio che era anche a loro affine, dovranno “buttare giù il muro”. Questa volta spero rimangano definitivamente travolti dai calcinacci.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli recenti