venerdì, Gennaio 28, 2022
2.7 C
Milano

Fondatori: Gilberto Oneto, Leonardo Facco, Gianluca Marchi

Terza dose per evitare il contagio con Omicron? Una balla smontata su Nature

Da leggere

di LUIGI CORTINOVIS

Dato che non si può più dare la colpa a quelli che in modo veramente volgare vengono definiti “no-vax”, ed invece sono spesso persone intelligenti e con mente razionale e critica. Fra di loro i più importanti scienziati al mondo, schieratisi anche loro contro “guerra biologica” iniziata contro l’umanità.

Ecco alcuni dei loro nomi: John Ioannidis, Martin Kuldorff, Karol Sikora, Peter Mc Cullough, Sunedra Gupta, Jay Bhattacharya,Harvey Risch, Carl Heneghan, ecc. quindi un insieme di personaggi che rappresentano le UNiversità di Stanford, Harvard, Yale, Oxford, Royal Postgraduated School of Medicine.

Ormai, è crollato il castello di menzogne su cui si sono fondate le dichiarazioni, criminali e terroristiche, del primo ministro Draghi: i vaccini non danno alcuna protezione, chi se li fa contagia e viene contagiato.

Servono altre conferme? Eccole: David H. Ho, Aaron Diamond AIDS Research Center, Columbia University Vagelos College of Physicians and Surgeons, New York, NY 10032, USA. Department of Microbiology and Immunology, Columbia University Vagelos College of Physicians and Surgeons, New York, NY 10032, USA. Division of Infectious Diseases, Department of Medicine, Columbia University Vagelos College of Physicians and Surgeons, New York, NY 10032, USA. E questo è il loro studio, pubblicato su Nature.

Quindi chiunque asserisce che deve essere fatta la terza dose per proteggersi da Omicron, va considerato alla stregua di un assassino, il cui santo protettore è il dottor Mengele.

- Advertisement -

Correlati

5 COMMENTS

  1. Non ho trovato riconoscimenti “qui a Il Miglio Verde” dei presunti benefici del vaccino che sarebbero “nei dati” non si sa bene quali. A me sembra che i dati delle stesse fonti pandemiste abbiano sia pure a malincuore riconosciuto che la maggioranza delle varianti, dei decessi e dei ricoveri (compresi quelli in terapia intensiva) appartengono ai vaccinati. Il siero ha provocato anche le varianti precedenti a Omicron ed era logico già nelle premesse teoriche, non c’era neanche bisogno del riscontro pratico. I vaccini antinfluenzali provocano l’influenza. Gli stessi vaccinisti lo riconoscono quando affermano che l’inoculazione servirebbe secondo loro a evitare effetti più gravi. Tutti i virus influenzali soni soggetti a varianti, è inutile tentare di immunizzarsi contro il raffreddore. Ci si vaccina contro cose serie come Colera, Vaiolo, Ebola, Poliomielite, Difterite e quant’altro. Non contro la polmonite.

  2. Il castello era già crollato da tempo ma i negazionisti della tirannia fingono di non vedere le macerie; e sono tanti. Non serve il crollo, non serve la verità. I babbei continueranno a parlare di grande pandemia dalla quale pensano di uscire con la vaccinazione di massa. Allo stato attuale, di massa è perfettamente riuscita la narcotizzazione umana. I criminali al potere continuano a violare le loro stesse leggi ma il popolo bue si ostina a non ribellarsi. Un popolo ancora più squallido dei suoi padroni.

  3. l’articolo non dice che la terza dose non protegge. Lungi da me difendere questa isteria all’nnesima dose, ma a far dire a degli articoli scientifici cose che non dicono ci si da la zappa sui piedi.
    Fermo restando che non si puo’ obbligare nessuno e che greenpass etc sono contro i diritti umani, il beneficio dei vaccini c’e’ nei dati (riconosciuto anche qui al Miglioverde), di certo per la omicron considerato i sintomi non gravi (ci sto passando adesso io), mi sembra che l’isteria del vaccino sia certamente ecessiva, e che la Omicron ce la passeremo tutti comunque

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

- Advertisement -

Articoli recenti

error: Content is protected !!