VISTO LO STATO DELL’INDIPENDENTISMO, MEGLIO SE CI RIDATE RADETZKY

di GIANFRANCESCO RUGGERI Può sembrare un paradosso, ma al momento è l’unica ipotesi percorribile per noi padani. In questa sfortunata valle infatti non sembra possa trovar i natali un nostrano William Wallace in grado di liberarci finalmente da Roma, per tanto ridateci Radetzky che è meglio. Analizziamo la nostra situazione: la Lega Nord salviniana è ormai spacciata nella sua deriva italica, nazional-popolare; se Salvini e i suoi proclami vi sembrano imbarazzanti significa che non avete visto bene cosa pensano, scrivono e dicono i suoi nuovi adepti, specie in certi gruppi su Facebook. Il prode Maroni invece da 680 giorni non ha il coraggio di indire un referendum consultivo, per l’autonomia nonostante persino i 5 stelle lo invitino a farlo. La proposta di legge per tutelare l’identità lombarda scritta dal sottoscritto 5 anni fa, dopo essere stata rivista, corretta, migliorata da vari esperti e studiosi è rimasta lettera morta, la regione si è limitata a riconoscere il lombardo come lingua: il minimo sindacale. Riguardo al Veneto…

Contenuto disponibile solo agli utenti registrati
Log In Registrati
CONDIVISIONI
Rubriche PensieroLibero