25 APRILE: PRESIDI DAVANTI A TUTTI I MUNICIPI VENETI PER DENUNCIARE LE MISURE ANTIDEMOCRATICHE E ANTIVENETE

di ALBERTO GARDIN

L’Ufficio Dogale, contro i provvedimenti ristrettivi antidemocratici e antiveneti del Governo Conte, lancia la proposta di una celebrazione popolare e spontanea della festa di San Marco davanti a tutti Municipi veneti per il 25 aprile 2020, dalle ore 10 alle ore 20, sotto le bandiere di San Marco.

La celebrazione popolare esprimerà la stanchezza, la rabbia dei Veneti contro i decreti e la politica del Governo Conte che, con il pretesto del contenimento dell’epidemia coronavirus, stanno portando la società veneta alla catastrofe generale.

L’invito è rivolto in particolare alle partite IVA, ai disoccupati e ai cassaintegrati con pericolo di restare senza lavoro, agli agricoltori, ai commercianti ed in particolare ai baristi, ai ristoratori, agli albergatori, agli artigiani, agli industriali, ai preti e alle comunità religiose, ai titolari di mutui bancari e alle persone in affitto.

La celebrazione sarà spontanea e senza responsabile. Unico elemento rappresentativo: la bandiera di San Marco che rappresenta tutto il Popolo della Serenissima. Nessun altro simbolo politico o partitico.
La celebrazione di San Marco dovrà dare un segnale contro la politica del Governo italiano che massacra l’economia veneta.

L’Ufficio Dogale saluta le altre manifestazioni che si svolgeranno in Italia con gli stessi obiettivi politici.
La cura imposta dal Governo Conte farà più morti e danni del coronavirus!

Rubriche CronacheVere