A BRUXELLES DISCRIMINATA UNA LEGHISTA! QUEL BELGA NE AVEVA IL DIRITTO!

di LEONARDO FACCO Che significa discriminare? Significa semplicemente scegliere in base alle proprie convinzioni e convenienze, sempreché quando per discriminare non si incorra in alcuna aggressione. Ieri, ho letto questa notizia: «”Sei leghista? Niente casa”. Negato l’appartamento a consigliera della Lega. La disavventura a Bruxelles dell’assistente di un eurodeputato. La consigliera ha deciso di commentare con ironia quanto accaduto: “Vorrà dire che mi rivolgerò a non italiani, ora…”». Per la giornalista Aurora Vigne, che su “Il Giornale” ha vergato queste righe, tutto ciò sarebbe “assurdo”. Che ci sarebbe di “assurdo” nella scelta del proprietario di immobile belga, che ha scelto di non affittare casa sua a Jessica Polo, assistente del deputato europeo Paolo Borchia? Nulla! Anzi, ci ha perso dei soldi, di cui probabilmente gli interessa poco. Riporto un brano, scritto qualche anno fa, tratto da un articolo di Alberto Mingardi sul diritto di discriminare: “Proprio come abbiamo il diritto di non comperare un bene in un negozio, allo stesso modo il negoziante ha diritto…

Contenuto disponibile solo agli utenti registrati
Log In Registrati
Print Friendly, PDF & Email
Rubriche PensieroLibero