ABUSIVISMO, ANCHE IN QUESTO CAMPO I PADANI FAN LA FIGURA DEI “PIRLA”

di GIAN FRANCESCO RUGGERI Dopo il terremoto di Ischia è ripartito il dibattito sull’abusivismo e tra i vari soggetti che si sono sentiti in dovere di dir la loro c’è anche Cantone, il ben noto presidente dell’Autorità Nazionale Anticorruzione. Il giudice, in un articolo apparso su Repubblica, spiega che a suo avviso sarà molto “difficile tentare di trovare soluzioni giuste e concretamente perseguibili”, pertanto a suo dire vanno esclusi sia i “provvedimenti legislativi di più o meno mascherata sanatoria”, sia l’abbattimento di tutti gli immobili abusivi, perchè a detta del magistrato ci vorrebbero anni e la militarizzazione del territorio. Il giudice prevede di abbattere solo gli edifici abusivi costruiti in zone vincolate o su terreni demaniali, mentre per quelli “che sono inseriti in contesti ormai urbanizzati” si verifichi la recuperabilità “prevedendo in parte l’acquisizione degli stessi al patrimonio pubblico, in parte la possibilità, per quelli più modesti, di riacquisto da parte dei costruttori, previo pagamento di oneri che consentano di fornire servizi adeguati e l’abbattimento”….

Contenuto disponibile solo agli utenti registrati
Log In Registrati
Rubriche Palazzacci