CALIFORNIA, OLTRE LA METÀ DEI SANITARI RIFIUTA IL VACCINO: “MEGLIO IL COVID”

Condividi su MeWe: liberi articoli su liberi social!

di TYLER DURDEN Secondo il Los Angeles Times, gli operatori sanitari californiani si rifiutano di prendere i nuovi vaccini COVID-19. Più della metà dei lavoratori in prima linea di un ospedale non vuole prenderli, e tra il 20% e il 50% dei lavoratori di altre strutture pensano la stessa cosa. Al St. Elizabeth Community Hospital nella contea di Tehama, meno della metà dei 700 operatori ospedalieri che avevano diritto al vaccino erano disposti a fare l’iniezione quando è stato offerto loro per la prima volta. Al Providence Holy Cross Medical Center di Mission Hills, un infermiere e un medico su cinque tra quelli in prima linea hanno rifiutato l’iniezione. Secondo i funzionari della sanità pubblica della contea, circa il 20-40% dei lavoratori in prima linea della contea di Los Angeles a cui è stato offerto il vaccino ha fatto lo stesso. Così tanti lavoratori della prima linea nella contea di Riverside hanno rifiutato il vaccino – si stima il 50% – che l’ospedale e i…

Contenuto disponibile solo agli utenti registrati
Log In Registrati
Condividi su MeWe: liberi articoli su liberi social!
Rubriche FuoriDalMondo