domenica, Agosto 14, 2022
21.9 C
Milano

Fondatori: Gilberto Oneto, Leonardo Facco, Gianluca Marchi

Catalogna, jp morgan non prevede alcuna indipendenza dalla spagna

Da leggere

jp-morgandi MARIETTO CERNEAZ

Manca meno di un mese alla Diada e poco più di un mese alle elezioni anticipate del 27 settembre prossimo in Catalogna. E il Partido Popular comincia a sparare ad alzo zero. Cristina Cifuentes, a Madrid e in presenza del candidato alla Generalitat del PP, Garcia Albiol, ha dichiarato che “non è concepibile una Spagna senza la Catalogna”, che tradotto sta a significare che nessuno, tra gli indipendentisti, deve mettersi in testa di poter dichiarare alcuna indipendenza.

Ovviamente, Garcia Albiol ha preso la palla al balzo per dare per certo che “nessuno dichiarerà alcuna indipendenza a Barcellona”. Anche se ha ammesso che qualche scricchiolio si sentirà anche a Madrid, soprattutto se il governo spagnolo non asseconderà le richieste di coloro che vorrebbero almeno più autonomia.

Indipendenza sì o indipendenza no? Anche la banca JP Morgan è intervenuta sull’argomento, sostenendo che”anche nel caso più drammatico, la Catalogna continuerà a far parte della Spagna, ma avverrà dentro una nuova cornice istituzionale, caratterizzata da una maggiore autonomia che le dovrà essere concessa”. JP Morgan non è convinta che, qualora la lista unica indipendentista dovesse ottenere il 50,1% dei voti, i secessionisti saranno capaci di vere e proprie azioni di rottura, consequenziali alla eventuale dichiarazione di indipendenza promessa.

Ciononostante, ribadisce la banca americana, sarà necessario che le rigidità di Madrid vengano meno, onde evitare inutili tensioni.

- Advertisement -

Correlati

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisement -

Articoli recenti