domenica, Febbraio 25, 2024
8.5 C
Milano

Fondatori: Gilberto Oneto, Leonardo Facco, Gianluca Marchi

Catalogna, uniò spacca in due il fronte fra sovranisti e separatisti

Da leggere

catalogna1di MARIETTO CERNEAZ

Dopo la riunione di Uniò, Josep Rull, è stato chiaro e cristallino nelle sue dichiarazioni: il 27-S ha carattere plebiscitario ed è lo strumento per dare forza al referendum del 9-N 2015, che ufficialmente non è stato possibile effettuare.

Pertanto, CDC ha detto senza indugi che alle elezioni di settembre loro si presenteranno con due ordini del giorno netti: ‘Sì’ allo Stato catalano, ‘Sì’ per lo Stato Catalano indipendente. “Il riferimento alla indipendenza non è negoziabile”, ha detto Rull dopo l’incontro con il presidente dell’Udc, Ramon Espadaler.

Le acque sono comunque turbolente e Mas ha comunque già messo le mani avanti con una dichiarazione forte, affermando che se la sua candidatura non raccogliere il massimo dei voti lui è pronto a dimettersi, così come succede in Inghilterra quando un lider non vince le elezioni. “Se la gente dicesse che deve andare avanti un altro – ha detto Mas – io mi farò da parte”.

Le elezioni anticipate del 27 settembre prossimo, stanno comunque facendo discutere all’interno di Uniò, dove qualcuno ritiene si debba puntare alla sovranità catalana all’interno dello Stato spagnolo e chi, invece, ritiene unica via quella dell’indipendenza. I separatisti han detto che sono pronti ad andare al voto da soli, qualora non venisse trovata la convergenza necessaria.

Correlati

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Articoli recenti