CON BIDEN ALLA CASA BIANCA, MADURO DORMIRÀ SONNI TRANQUILLI

di LEONARDO FACCO Ricordo che alla festa dei 30 anni dalla caduta del Muro di Berlino, l’anno scorso a Bologna, il mio discorso si incentrò su un avvertimento, che echeggiava in una sola domanda: “Cosa c’è da festeggiare”? Presi spunto dal caso venezuelano, che conosco a menadito, per ribadire che i marxisti erano tutt’altro che scomparsi sotto le macerie di quel manufatto tedesco, ma erano più forti che mai. Ovviamente, a qualche utile idiota comunista presente a quella festa, la cosa interessava relativamente, al punto che quegli utili idioti oggi sono partigiani delle quarantene, dell’annichilimento dei diritti individuali, del cambio di stile di vita, dei governi autoritari. Insomma, sono dei sostenitore dell’agenda socialista. Aldilà di questa tragica farsa pandemica (in merito alla quale quel che avevo da dire lo ho scritto in un altro libro), celata dietro questa dittatura sanitaria ci sono le stigmate del più classico degli schemi della rivoluzione marxista e lo si evince proprio dall’attacco socio-politico-economico violentissimo nei confronti degli Stati Uniti…

Contenuto disponibile solo agli utenti registrati
Log In Registrati
Rubriche PensieroLibero