CORONAVIRUS: SUD DAKOTA, NIENTE LOCKDOWN E CASI CONTENUTI

di TALIA KAPLAN Il governatore repubblicano del South Dakota, la Governatrice Kristi Noem, ha risposto ai critici che l’hanno accusata di essere troppo permissiva con la sua risposta al coronavirus dopo che c’è stata un’epidemia in un impianto di lavorazione nello stato. Ha detto che i media liberal “non hanno raccontato tutti i fatti che stanno dietro a tutto questo”. Noem ha risposto alle critiche giovedì scorso (leggi qui). “Ho conversato in modo molto onesto con la gente del nostro stato. Ho detto loro che ho giurato di sostenere la Costituzione del nostro Stato, del Sud Dakota”, ha detto Noem, che non ha emesso l’ordine di “stare a casa” durante l’epidemia di coronavirus. “Ho giurato, quando ero al Congresso, di sostenere la Costituzione degli Stati Uniti”, ha continuato. “Credo nelle nostre libertà e nelle nostre libertà”. Quello che ho visto in tutto il Paese è che molte persone rinunciano alle loro libertà per un po’ di sicurezza e non sono costrette a farlo”. Ha poi…

Contenuto disponibile solo agli utenti registrati
Log In Registrati
Rubriche FuoriDalMondo