DICEMBRE 2020, ECCO I NUMERI DI UNA TRAGICA FARSA PANDEMICA

Condividi su MeWe: liberi articoli su liberi social!

di ANGELO ROSSIELLO*

Sarebbe ora e tempo che si guardasse ai numeri per quel che sono, anziché continuare a fare terrorismo. Partiamo, allora, dall’estero, dagli Stati Uniti d’America.

  • Negli USA il 95% delle morti attribuite al COVID ha coinvolto soggetti dai 50 anni in su, a dispetto dei cosiddetti “casi” (positivi alla pcr), la cui maggioranza è stata riportata per i soggetti sotto i 50 anni.
  • 8 morti su 10 avevano più di 65 anni.
  • Tra Febbraio 2020 e il 23 Gennaio 2021, delle 359.352 morti attribuite al COVID negli USA, almeno 115.700 riguardano persone dagli 85 anni in su.
  • 75-84 anni: 99.342 morti, 65-74 anni: 76.404 morti, 55-64 anni: 42.031 morti.
  • Sommando tutte le morti dai 55 anni in su, abbiamo 333.477 su 359.352 morti totali registrate al 6 Febbraio 2021.
  • Il 93% di tutte le morti COVID negli Stati Uniti sono avvenute in soggetti sopra i 55 anni.
  • L’81% di tutte le morti sono attribuite a soggetti sopra i 65 anni.
  • Il 97,2 % di tutti i pazienti sopra i 65 anni che sono stati intubati sono morti.
  • Il 90% dei positivi sono asintomatici.
  • I positivi asintomatici hanno un tasso di diffusione dello 0,7%.
  • Il tasso di sopravvivenza dai 0 ai 69 anni è del 99,82%, sopra i 70 anni del 94,6%.
  • Gli ufficiali di Stato hanno confermato che tutti gli individui positivi al tampone che muoiono per altre cause sono contate come casi COVID, incluso gli incidenti automobilistici, le ferite da arma da fuoco, annegamento, demenza, alcolismo.
  • Solo il 6% dei certificati di morte mostrano il COVID come unica causa di morte, includendo la dicitura “presunta causa”. In media, ci sono 2.9 comorbidità nelle morti documentate, con un aumento significativo nelle case di cura.
  • Il CDC (Centers for Disease Control and Prevention) sta raggruppando polmoniti, influenza e morti COVID insieme, con report discontinui sulle ospedalizzazioni da influenza perché “i numeri sono troppo bassi”, nonostante ci troviamo nel bel mezzo della stagione influenzale.
  • Il 38% di tutte le morti collegate al COVID sono avvenute nelle case di cura e nelle lungodegenze, per un totale di 129.000 morti riportate, delle quali il 43% attribuite a influenza e polmonite, e il 31% oltre gli 85 anni.
  • Le mascherine non funzionano, come evidenziato anche dall’ultimo trial danese, e in aggiunta, le evidenze dicono che dopo un anno di utilizzo, non c’è nessun beneficio associato rispetto agli Stati che non le hanno rese obbligatorie. Inoltre, l’85% delle persone risultate positive le utilizzavano regolarmente. Il CDC ha anche riportato: “Nessuna riduzione significativa nella trasmissione dell’influenza con l’utilizzo delle mascherine”, con implicazione implicita che non funzionano nemmeno per il COVID.
  • Nella stagione influenzale 2017-2018, ci sono state 810.000 ospedalizzazioni in tutto l’anno, con oltre 61.000 morti. 195 morti in età pediatrica per influenza, molto di più di quelle riportate per il COVID. Tuttavia, non è stata applicata nessuna restrizione, né lockdown, né distanziamento sociale, nessuna mascherina.

E in Italia, come stanno le cose, se analizziamo i dati disponibili a dicembre del 2020? Eccoli:

  • L’Italia ha avuto il 13% dei morti europei (mortalità massima) a dispetto delle restrizioni più severe (altro che modello italiano!!!).
  • In Lombardia (16% della popolazione italiana), ci sono stati il 37,9% dei decessi.
  • Sommando Lombardia, Piemonte ed Emilia Romagna (31% della popolazione), abbiamo il 57,2% dei decessi.
  • Sommando Campania, Puglia, Basilicata, Calabria e Sicilia (28,5% della popolazione), abbiamo l’11,3% dei decessi.
  • La mortalità su tutta la popolazione nazionale è dello 0,11%.
  • Da Luglio in poi i casi severi o critici si attestano al di sotto del 5%.
  • Da Luglio a fine anno, il rischio di essere ospedalizzati in un reparto COVID è stato inferiore allo 0,45%.
  • L’età mediana dei deceduti positivi è 82 anni, mentre quella dei positivi è 48 anni.
  • L’età mediana dei morti COVID è 85 anni per le donne e 80 per gli uomini, cioè soggetti in prossimità del limite dell’aspettativa di vita.
  • Almeno il 96,9% dei deceduti avevano almeno una grave patologia pre-esistente, e il 66,2% almeno 3 patologie.
  • I morti positivi sotto i 50 anni sono stati 737, che corrisponde all’1,1% del totale, di cui solo 19 senza altre patologie rilevanti.
  • Sotto ai 50 anni la mortalità COVID è stata dello 0,0022%.
  • La mortalità in Italia è in crescita da 10 anni, con un tasso di decessi per 1000 in aumento lineare di 1/10 ogni anno.

  • Dal 2010 al 2019 sono stati fatti tagli alla sanità per 37 miliardi di euro, con 70.000 posti letto e 359 reparti in meno.
  • I decessi per infezioni contratte negli ospedali sono passati da 18.668 (2003) a 49.301 (2017), con l’Italia che copre il 30% delle morti per setticemia totali nell’UE.
  • Nel 2016, la combinazione tra infezioni ospedaliere ed esposizione a tre sostanze inquinanti nell’aria ha provocato 125.501 morti, cioè il 1,8 volte in più dei morti attribuiti al COVID nel 2020.
  • Oltre 700.000 interventi e prestazioni ospedaliere rinviate.
  • Il complesso delle simil-influenze ha coinvolto nel range 2013-2017 una media di 34.000 morti annui.
  • L’influenza è praticamente sparita: In Italia, nella 6ª settimana del 2021, l’incidenza delle sindromi simil-influenzali continua ad essere stabilmente sotto la soglia basale con un valore pari a 1,6 casi per mille assistiti. Nella scorsa stagione in questa stessa settimana la curva continuava la sua discesa dopo aver raggiunto il picco epidemico stagionale e il livello di incidenza era pari a 10,7 casi per mille assistiti. (Sotto, Grafico aggiornato alla settimana 06 – 2021)

Continuano a ripetere che è grazie all’utilizzo delle mascherine, come mai allora non funzionano per il Sars-Cov-2, visto che il virus ha dimensioni pressochè simili agli altri coronavirus influenzali?

  • Sono morte solo 737 persone sotto i 50 anni positive al tampone, di cui solo 19 senza altre patologie.
  • Nel 2019, sotto i 50 anni, sono morte di incidenti stradali circa 1450 persone, cioè il doppio di quelli attribuiti al COVID nella stessa fascia di età. Abbiamo sentito parlare di restrizioni alla mobilità o altre misure urgenti per arginare la “strage” avvenuta nelle strade?

A breve inizieranno ad arrivare le statistiche relative alle malattie mentali e disabilità fisiche dei più giovani, sacrificati all’inno di “salvare i nostri vecchi”. Più tante altre statistiche su morti per altre malattie non curati a causa del Covid.

Un dato tra tutti: la prevalenza di miopia (già altissima) si è triplicata in Cina a seguito del lockdown nella fascia di età compresa tra 6 ed 8 anni. La miopia in un recente studio si associa più in là nella vita con più prevalenza con una serie di malattie degenerative croniche. Tentativi di suicidi, adolescenti deprivati di dopamina che vanno in giro a fare risse con coltelli serramanico ecc…

Questa è la società che voglio creare?

RIFERIMENTI:

  • Top 11 Covid-19 statistics mainstream news is hiding from you – Corey Lynn

https://www.cdc.gov/mmwr/volumes/69/wr/mm6936a5.htm
https://wwwnc.cdc.gov/eid/article/26/5/19-0994_article
https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC7219423/ https://abcnews.go.com/Health/remarks-rare-asymptomatic-spread-coronavirus-misunderstanding/story?id=71156748 https://web.archive.org/web/20200829095213/https:/www.nytimes.com/2020/08/29/health/coronavirus-testing.html https://web.archive.org/web/20200421010952/https:/www.washingtonpost.com/outlook/2020/04/20/we-tested-all-our-patients-covid-19-found-lots-asymptomatic-cases/ https://jamanetwork.com/journals/jamanetworkopen/fullarticle/2774102

https://www.youtube.com/watch?v=IMAkFKprzRQ&feature=youtu.be https://www.cdc.gov/vaccines/acip/meetings/downloads/slides-2020-10/COVID-Anderson.pdf https://www.cdc.gov/nchs/nvss/vsrr/covid19/ https://www.coreysdigs.com/health-science/covid-19-pt-2-cdcs-new-pic-and-the-hidden-data/ https://www.coreysdigs.com/health-science/covid-19-pt-3-nursing-home-and-long-term-care-facility-deaths-with-or-from-covid-facts/ https://covidtracking.com/data/long-term-care https://www.cdc.gov/vaccines/acip/meetings/downloads/slides-2020-12/slides-12-19/05-COVID-CLARK.pdf

https://archive.vn/9LeEC
https://archive.vn/yfSvm

COVID-19 Pt. 1: Hospitalizations – Reality Check


https://www.aappublications.org/news/2020/11/16/covid19children111620 https://www.coreysdigs.com/health-science/covid-19-pt-4-the-test-that-changed-the-world-is-deeply-flawed/
https://archive.vn/qYYn4
https://www.fluoridefreepeel.ca/fois-reveal-that-health-science-institutions-around-the-world-have-no-record-of-sars-cov-2-isolation-purification/ https://cormandrostenreview.com/retraction-request-letter-to-eurosurveillance-editorial-board/ https://www.coreysdigs.com/health-science/covid-19-pt-4-the-test-that-changed-the-world-is-deeply-flawed/ https://www.youtube.com/watch?v=a_Vy6fgaBPE&feature=youtu.be https://www.coreysdigs.com/wp-content/uploads/2020/12/DOCTORS-MEDICAL-PROFESSIONALS-FROM-ALL-OVER-THE-WORLD-SPEAK-OUT-corona-covid-fake-psyop.mp4 https://sharylattkisson.com/2020/12/cdc-more-than-5000-covid-19-vaccine-recipients-have-reportedly-suffered-health-impact-event/ https://www.washingtonexaminer.com/news/coronavirus-death-certificates-minnesota-inflated
https://www.nature.com/articles/s41467-020-19802-w
Dr. Birx, MSM, and health officials talking about counting people “with” Covid in death totals: https://www.coreysdigs.com/wp-content/uploads/2020/12/Covid-19-Deaths.mp4

*Ingegnere, www.evolutamente.it

Condividi su MeWe: liberi articoli su liberi social!
Rubriche ControPotere