DIRITTI SUL MARE, IL RITORNO DELL’HOMESTEADING GRAZIE ALLA GEOLOCOLIZZAZIONE

di ENRIQUE GHERSI Nel corso degli anni il diritto di proprietà è stato perfezionato e sono state prodotte forme sempre più sofisticate. Oggi non è più semplicemente tangibile, ma può essere anche immateriale. Quest’ultimo è corroborato dall’esistenza della proprietà intellettuale, anche se qui ci sono molteplici polemiche tra coloro che la riconoscono e coloro che non lo fanno. Allo stesso modo, la cessione dei diritti di proprietà nel caso del mare presuppone la nozione di proprietà immateriale. È improbabile che possa essere stabilito un meccanismo fisico per separare le acque al di là dei sistemi di segnalazione o delle boe. L’assegnazione dei diritti in mare è possibile solo con l’aiuto dell’elemento tecnologico, in questo caso il satellite, poiché non possiamo dividere il mare nello stesso modo in cui dividiamo la terraferma. In effetti, si può fare un parallelo tra lo sviluppo tecnologico e lo sviluppo del diritto, poiché ogni volta che la conoscenza umana ha acquisito nuove opportunità si è reso necessario creare nuove istituzioni…

Contenuto disponibile solo agli utenti registrati
Log In Registrati
Print Friendly, PDF & Email
Rubriche PensieroLibero