mercoledì, Agosto 17, 2022
21.1 C
Milano

Fondatori: Gilberto Oneto, Leonardo Facco, Gianluca Marchi

In politica serve una gran bella “faccia di culo”

Da leggere

di PONGO

Posso assicurare che non c’entra nulla per chi ho votato. Nel mio mondo ci sono aspetti che hanno  a che fare (credo) con la sinistra, ma ci sono  anche molti aspetti che stanno dalla parte della destra.  Per cui  proprio non voglio che si pensi a  miei pregiudizi. Diciamo che per me sempre di più, e non sono l’unico a pensarla così, oltre al princìpio deve valere la  persona, il leader, che però non può essere l’unico ed il solo, infatti il bravo capo deve lavorare  strettamente con i suoi collaboratori, è uno che ovviamente dà,  ma altrettanto ovviamente deve ricevere da loro.

Il “faso tuto mi” non mi piace, può essere un’eccezione talvolta, ma è sbagliatissimo ed infatti  storicamente e nella quasi totalità dei casi ha portato a storie finite male. Però, seppure già lo sapevo, dopo le elezioni ho avuto una tragica e spaventosa  verifica e cioè  che per avere successo, per catturare consensi e voti, o meglio non perdere,  non serve  quel che hai dimostrato nel tuo passato e di che pasta sei fatto, serve solo ed esclusivamente  una bella (e scusate la volgarità di cui di solito non faccio uso neppure sul palcoscenico) dicevo  serve una bella faccia di culo. Conta quasi esclusivamente il modo in cui ti poni, la sfacciataggine, le cose vere (quasi mai) che racconti  o false (sempre) che siano. E’  il trionfo dell’apparire, del rapporto col pubblico e di quello che fai finta di essere. Forse la storia iniziò nel primo  incontro-scontro politico televisivo in  America tra Nixon e John Kennedy.  Kennedy era bello, sembrava di vedere il futuro americano  nei suoi occhi e  quella sua mano che ogni tanto si  alzava all’altezza dello sguardo come a significare la “nuova frontiera”.  Al suo lato c’era un brutto Richard Nixon, vestito tristemente di scuro, con una mezza smorfia  per faccia  e che parlava in stile banale. Nixon  poi  fu presidente otto anni dopo e lo fu  per quasi otto anni (interrotto dal Watergate, una vera piccola cretinata, niente di più) ma gli Americani, in generale, dicono che fu assolutamente un buon presidente. Mentre Kennedy  le sue belle castronerie le fece sul serio, compreso un grosso aumento delle truppe statunitensi in terra di Vietnam. Però al momento decisivo, in quella sfida, vinse lui (seppure di poco).

E noi? Chi ha vinto, o meglio chi ha perso meno? Lasciamo da parte Grillo, fenomeno del tutto particolare che nasce dal completo fallimento di tutti gli altri. A parte il fatto che lui, Grillo, è sempre stato così, anche all’inizio di carriera da comico (e  tra l’altro  tanti anni fa ci ho anche lavorato insieme), infatti lui è sempre stato contro i luoghi comuni, sempre sulla satira di costume, graffiante, e via via andando poi su argomenti anche sociali sempre più scottanti, sempre più politici fino a giungere all’attuale conclusione. Ma dei tradizionali uomini politici, chi ha  perso meno?

Chiaramente Lui!! E’ Lui, quello che sa solo fare la “campagna elettorale” e nient’altro! L’unico e impareggiabile Silvio! Ho qui sotto gli occhi un suo pieghevole speditomi tre-quattro settimane fa come immagino ad altri milioni di elettori:  c’é Lui che stringe mani sorridente (non sopporto proprio più il suo sorriso) e poi scrive  che ha provato a fare la rivoluzione liberale ma non ci è riuscito per colpa degli altri, i soliti Pm, poi colpa della Costituzione, colpa di Fini, colpa di Monti, colpa di tutti tranne che Sua. Inoltre promette di dimezzare i parlamentari, di dimezzare i loro stipendi, di azzerare il finanziamento pubblico ai partiti, ecc. Questo in sintesi quel che c’è scritto! Ma, mi chiedo,  avendo governato in 4 suoi  governi non poteva fare prima questi bei compitini? L’ IMU da restituire, persone ben più esperte di me l’han definita una promessa irrealizzabile, forse sarebbe più facile costruire il ponte sullo Stretto,  che per altro non ha fatto né iniziato. Per me questo è avere una vera faccia di culo. Di sicuro settimane fa  m’è capitato di accendere la radio alle 8 di mattina e lui era in diretta anche in programmi  di intrattenimento,  era in Tv dovunque a qualsiasi ora, e non perdeva l’occasione di intervenire e presenziare in  ogni parte d’Italia.

Bravo, veramente bravo! Poi molti han  dimenticato il nulla che era fino ad un anno e mezzo fa,  scacciato con la sua straordinaria maggioranza che fu perché nulla fece tranne cose Sue. Si dimentica e quindi l’han votato ancora. Morale invece di perdere per  8-0 perde sì, ma  appena appena, anzi quasi vince. E Maroni beneficia dell’alleanza con Lui. Quante idiozie e mancate promesse da parte della Lega, come numeri per loro è stata una grossa sconfitta ma alleati a Lazzaro-Silvio risorto  si son presi la Lombardia, anche promettendo che rimarrà sul posto il 75% delle tasse seppure  non sarà vero.  Ho letto  voci, commenti e analisi di esperti, i quali dicono che  in certe regioni a statuto speciale si attuano percentuali del genere ma rimangono appunto eccezioni, improponibili a livello generale, ecc. Per cui…

Non so se Bersani sia  una persona per bene o no. So  di sicuro che  non è una bestia da palcoscenico. Un  po’ come Prodi, pur di centro-sinistra ma  sembrano bravi ragazzi da parrocchia e di sicuro Pierluigi non ha una faccia di culo. Ma non in senso spregiativo, nel senso che non è accattivante, non ti fa sognare, non crea eccitazione, non ti esalta, le sue cose belle o brutte che siano,  non arrivano. E soprattutto dalla sua parte erano certi della vittoria e infatti han perso.

Ora parlo di me. Avete bisogno di un ottimo amministratore di condominio? Non fidatevi di quello che avete attualmente.  Chiamatemi! Se io sarò il vostro nuovo amministratore e se dovete rifare la facciata, non solo non spenderete nulla ma prometto a ciascuno di voi inquilini 2-3000 euro che prenderemo  dalla cassa, un tesoretto di cui l’attuale amministratore non v’ha detto nulla e che teneva per sé. Cambieremo le vecchie tapparelle rotte ed anche le grondaie e senza spendere un soldo, in più vi farò avere indietro il 75% di quel che avete versato tre anni fa per la caldaia  nuova. Con la mia assunzione, due posti di parcheggio liberi per ogni appartamento davanti al vostro condominio. Inoltre ogni giorno, ogni mattina, davanti alla vostra porta di casa, all’ora esatta da voi indicata, una bella ragazza o un bel giovanotto, a scelta, vi offrirà un vassoio con  tè oppure cappuccino tiepido o bollente, succo di frutta e spremute di arance padane, brioches calde con marmellata o crema, oltre ad una busta sigillata contenente 25 euro, restituzione di vecchie spese condominiali. Tutto questo  per sempre, ogni giorno! Mi chiamate, mi assumete?

- Advertisement -

Correlati

2 COMMENTS

  1. Mi dispiace , anche se ammiro spesso i suoi articoli , chi ha votato, chi vota e chi voterà conta, eccome se conta.

  2. “… Tutto questo per sempre, ogni giorno! Mi chiamate, mi assumete? “

    NO !… le balle bisogna saperle rakkontare … all’uopo t’invito a prendere lezioni almeno dagli allievi del Berluska, ovvero dai ciarlatani kollaudati kome bossi, maroni, tosi, cota, etc.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisement -

Articoli recenti