FIJI, L’AMBIENTE SI SALVA CON UNA GESTIONE DIRETTA E LOCALE

di MARIETTO CERNEAZ La sussidiarietà è quel principio che prevede che risorse e gestione rimangano il più vicine al territorio. Un principio sempre sbandierato, ma mai attuato, in Italia. I paesi più inquinati al mondo, non a caso, son sempre stati quelli centralisti e ad economia pianificata. Ormai tutti sanno – l’evidenza non si può più negare – che oltre cortina il Lago di Aral tra i luoghi più intossicati del mondo. Uno studio poco conosciuto condotto dai ricercatori dell’Università del Queensland (Australia) ha scoperto che le aree marine protette gestite a livello locale alle Fiji stanno svolgendo un ruolo sempre più importante all’interno della strategia nazionale per la protezione degli habitat costieri. Lo studio stima che entro il 2020 le “Lmma” (Locally Managed Marine Area) alle Fiji proteggeranno tra il 12-18 per cento degli habitat costieri e marini delle isole. Gli autori concludono che le “Lmma” sono sulla strada giusta per raggiungere circa la metà degli obiettivi di recupero ambientale posti dal governo nazionale per proteggere…

Contenuto disponibile solo agli utenti registrati
Log In Registrati
CONDIVISIONI
Rubriche FuoriDalMondo