sabato, Ottobre 1, 2022
13.3 C
Milano

Fondatori: Gilberto Oneto, Leonardo Facco, Gianluca Marchi

Fotovoltaico/Nucleare: numeri alla mano, un confronto impietoso

Da leggere

di MARCO FERRARI

Il dibattito sul nucleare pro/contro prende prende poi delle derive assurde, si polarizza, si estremizza. Allora poi magari basta un po’ di buon senso e un’immagine. Questa.

In alto il nuovo (2021) impianto FotoVoltaico di Troia (Foggia):
150 ettari (1,5 km²)
103 MW di potenza
150 GWh all’anno di elettricità (16,5% c.f.)
48 g CO2 eq./kWh di riferimento, ma probabilmente di più dato che i pannelli sono cinesi

Sotto la ‘vecchia’ (1985) centrale nucleare di Gundremmingen (Germania), chiusa anzitempo:
35 ettari (0,35 km²)
2.600 MW di potenza
20.000 GWh di elettricità all’anno (90% c.f.)
12 g CO2 eq./kWh di riferimento, ma probabilmente di meno dato che è costruzione europea.

Su 1/4 della superficie produceva 130 volte l’elettricità, a 1/4 delle emissioni di CO2, e per il doppio della vita utile, rispetto al FotoVoltaico di Foggia.

Davvero pensiamo che sia possibile, vantaggioso e sostenibile, sostituire qualcosa come la centrale nucleare di Gundremmingen con 200 km² di pannelli per avere la stessa energia?

La sola Gundremmingen dava 20 TWh all’anno alla Germania, una quantità di energia che corrisponde a tutta l’elettricità prodotta dall’eolico italiano nel 2021. TUTTA!

- Advertisement -

Correlati

3 COMMENTS

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisement -

Articoli recenti