GIUSTIZIA SOCIALE? L’INVIDIOSO CHE URLA PIÙ FORTE ARRAFFA DI PIÙ

Condividi su MeWe: liberi articoli su liberi social!

di JEAN MARC PATURLE Ovviamente, la giustizia sociale è associata nello spirito della maggior parte delle persone alle nobili idee di generosità e altruismo. Chiunque avesse l’audacia di denigrare il concetto di giustizia sociale, sarebbe subito tacciato di egoista e individualista. In realtà, come spesso succede, le parole sono sviate dal loro significato e le si usa per designare cose che le sono esattamente opposte. È il caso della generosità e dell’altruismo. Infatti la «giustizia sociale» è oggi il principale argomento utilizzato da un dato gruppo sociale per far avanzare le proprie rivendicazioni con l’intermediazione dello Stato. Come già scriveva Frédéric Bastiat nel 1848: «Lo Stato, è quella grande finzione attraverso cui tutti cercano di vivere alle spalle di tutti». Sono quelli che gridano più forte e che sono capaci di presentare più abilmente le proprie esigenze all’opinione pubblica, che riescono ad arraffare meglio grazie alla giustizia sociale. Nella democrazia, costoro, troveranno sempre una maggioranza per soddisfare la loro «giusta» rivendicazione a spese di una…

Contenuto disponibile solo agli utenti registrati
Log In Registrati
Condividi su MeWe: liberi articoli su liberi social!
Rubriche ControPotere