GLI ANTI-PADANISTI? INDIPENDENTISTI DELLA MUTUA E DEL MENGA

di GIANFRANCESCO RUGGERI Il primo di agosto è stata la festa nazionale della Svizzera, un’occasione buona per alcune doverose riflessioni sul mondo indipendentista padano. La Svizzera nasce infatti nel 1291, sul prato di Grütli, quando i rappresentanti dei cantoni di Uri, Schwyz e Unterwalden considerando la malizia dei tempi ed allo scopo di meglio difendere e integralmente conservare sè ed i loro beni, hanno fatto leale promessa di prestarsi reciproco aiuto. Noi padani ci siamo invece ritrovati sul prato di Pontida nel 1176, quindi ben 115 anni prima di loro, purtroppo però il nostro accordo è durato solo lo spazio di un attimo e da allora ne paghiamo le conseguenze. Il giuramento degli svizzeri è noto come Patto Eterno Confederale e li tutela da 724 anni, al contrario noi padani non siano più riusciti a renderci conto della malizia dei tempi. Tutto ciò dovrebbe esser d’insegnamento e sopratutto d’ammonimento per molti indipendentisti nostrani, che passano le loro giornate a begare come bimbi, che si perdono in ripicche…

Contenuto disponibile solo agli utenti registrati
Log In Registrati
Rubriche PensieroLibero