I TURCOMANNI CONTRARI ALL’INDIPENDENZA DEL KURDISTAN

di MARIETTO CERNEAZ I parlamentari turcomanni della Camera dei rappresentanti irachena si dicono contrari al referendum sull’indipendenza della regione autonoma del Kurdistan iracheno e chiedono una legge speciale per la provincia “contesa” di Kirkuk. A dirlo è stato il capo del Fronte turcomanno, Hassan Tauran, in una conferenza stampa tenuta nel palazzo del Parlamento a Baghdad. Secondo Tauran, il referendum indetto dai curdi per il 25 settembre prossimo è contrario alla Costituzione e mette a rischio l’unità del paese. “E’ necessario emanare una legge speciale per tenere conto della specificità della provincia di Kirkuk, e assicurarsi che rimanga in una situazione particolare”, ha detto ancora Tauran. “I turcomanni sono una componente fondamentale dell’Iraq e devono godere di tutti i diritti nazionali previsti dalla costituzione irachena dalle leggi in vigore”.  Dopo averlo paventato per anni, i leader della regione autonoma del Kurdistan iracheno hanno fissato per la prima volta una data per il referendum. Una delegazione di alto livello della regione autonoma del Kurdistan iracheno sarà a…

Contenuto disponibile solo agli utenti registrati
Log In Registrati
Rubriche FuoriDalMondo