I FALLIMENTI DEL PATERNALISMO FEDERALE BASATO SULLA RAZZA

di LIPTON MATTHEWS In un discorso alla Massachusetts Anti-Slavery Society nel 1865, Frederick Douglass notò che gli veniva spesso chiesto “Cosa dobbiamo fare con il negro? Douglass osservò: “Ho avuto una sola risposta fin dall’inizio. Non fate nulla di noi! Se le mele non rimarranno sull’albero con le loro forze, se sono divorate dai vermi da dentro, se sono precocemente mature e disposte a cadere, lasciatele cadere… E se il negro non può stare in piedi sulle sue gambe, lasciate cadere anche lui. Tutto quello che chiedo è di dargli la possibilità di stare sulle proprie gambe! Lasciatelo stare”! Essendo nato in schiavitù, Douglass era un uomo che comprendeva abbastanza bene i fallimenti della politica del governo. Inoltre, il paternalismo della piantagione era probabilmente qualcosa che non aveva alcun desiderio fosse ricreato nelle assemblee governative dell’America postbellica. E Douglass ha spesso dimostrato di aver ragione. Per esempio, possiamo notare i passi avanti fatti dagli afroamericani nella creazione di comunità autosufficienti prima della Grande Società. Mentre…

Contenuto disponibile solo agli utenti registrati
Log In Registrati
Rubriche ControPotere