venerdì, Dicembre 2, 2022
6.5 C
Milano

Fondatori: Gilberto Oneto, Leonardo Facco, Gianluca Marchi

Il crimine è crimine, indipendentemente da come voti

Da leggere

di VICTOR HUGO

In queste materie [algebra e geometria] esistono degli assiomi dei quali avrai probabilmente già sentito parlare: che due più due fa quattro; che tra due punti la linea più breve è quella retta; che la parte è minore dell’intero.

Ora, se sette milioni e mezzo di voti dichiarano che due più due fa cinque, che la linea retta tra due punti è quella più lunga, che l’intero è minore della sua parte; e se anche l’avessero dichiarato otto milioni, dieci milioni o cento milioni di votanti, per te non sarebbe cambiato nulla.

Ebbene, ora rimarrai sorpreso se ti dico che esistono degli assiomi nella probità, nell’onestà e nella giustizia proprio come nella geometria; e che le verità della morale non sono alla mercé di un votazione più di quanto lo siano quelle dell’algebra.

Le nozioni di bene e male non possono essere risolte da un suffragio universale. Non è concesso alle elezioni far diventare falso il vero, e ingiusto il giusto. La coscienza umana non può essere messa ai voti. Per questa ragione, quali che siano i tuoi dati, controversi o meno, estorti o meno, veri o falsi, poco importa.

Coloro che vivono con gli occhi puntati sulla giustizia diranno e continueranno a dire che il crimine è crimine, lo spergiuro è spergiuro, il tradimento è tradimento, l’omicidio è omicidio, che il sangue è sangue, che lo sporco è sporco, che il mascalzone è mascalzone.

- Advertisement -

Correlati

2 COMMENTS

  1. Siamo passati da E’ MORALE CIO’ CHE AGEVOLA LA RIVOLUZIONE PROLETARIA a E’ MORALE CIO’ CHE DECIDE LA (PRESUNTA) MAGGIORANZA. Con buona pace pure dei presunti cattolici praticanti.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisement -

Articoli recenti