SVEZIA, RICCHEZZA E LAISSEZ FAIRE CONTRO DECADENZA E SOCIALISMO

di JOHAN NORBERG Un movimento Passo dopo passo, la forza dell’opposizione crebbe. Ottenne il sostegno di poeti e autori popolari come C. J. L. Almqvist, che scrisse anche aggressivi articoli liberali per Aftonbladet; o di Fredrika Bremer, che spiegò che Gesù fu il primo liberale, poiché era favorevole ai diritti individuali; ed E. G. Geijer, il famoso conservatore che abbandonò i suoi amici nel 1838, spiegando che il mondo moderno, con il suo commercio, l’industrializzazione e il dibattito aperto, sembrava un miracolo, che attraverso più democrazia e mercati liberi poteva essere portato a tutti. Autori come Bremer e Geijer introdussero i valori religiosi nel liberalismo svedese. Al contrario, persone come Hierta erano atei che non si spendevano molto per la libertà di religione, perché pensavano che si trattasse per lo più di superstizione. La successiva generazione di liberali vide la libertà religiosa come una delle riforme più importanti. Le opinioni libertarie sono sempre state forti tra i contadini in parlamento. Lottando per un sistema più…

Contenuto disponibile solo agli utenti registrati
Log In Registrati
Rubriche FuoriDalMondo