IL SERBO DODIK: “NON ESCLUDO L’INDIPENDENZA DELLA REPUBBLICA SRPSKA”

di MARIETTO CERNEAZ Di indipendenza della Repubblica Srpska (vedi qui) si parla da tempo e rappresenta uno degli argomenti che coinvolgono “l’infinita disputa politico-territoriale” fra serbi, bosniaci ed albanesi, che coinvolge anche il più noto Kosovo. Ora, il rappresentante serbo nella presidenza tripartita bosniaca Milorad Dodik ha dichiarato oggi di “non potere escludere l’indipendenza della Repubblica Srpska, l’entità serba della Bosnia”. Secondo quanto riferisce il sito di informazione “Klix”, Dodik ha affermato che “questo rappresenta una delle possibilità, in risposta all’iniziativa annunciata dal Partito d’azione democratica (Sda, democratici musulmani) di cambiare il nome della Repubblica Srpska (in quanto irrispettoso della popolazione non serba)”. Dodik ha detto che “l’indipendenza rappresenta una delle possibilità, ma io propongo tuttavia di tornare ai principi di base dell’accordo di pace di Dayton e organizzare la Bosnia a partire da quello”. Dodik ha inoltre affermato di “non volere aspettare la decisione della Corte costituzionale sull’iniziativa dell’Sda, perché sappiamo che lì ci sono due giudici bosniaci musulmani, ex vicepresidenti dell’Sda, e tre giudici stranieri”. Dodik…

Contenuto disponibile solo agli utenti registrati
Log In Registrati
Print Friendly, PDF & Email
Rubriche FuoriDalMondo