IL VERBANO-CUSIO-OSSOLA VOTERÀ PER SECEDERE DAL PIEMONTE

di REDAZIONE

E’ stata fissata per il 21 ottobre la data del referendum con cui i residenti nella provincia del Verbano Cusio Ossola (Vb), attualmente appartenente al Piemonte, si pronunceranno sulla possibilità di passare alla Lombardia. E’ la prima volta in Italia che si vota per il passaggio di una intera Provincia da una Regione all’altra.

La data è stata fissata dal Ministero dell’Interno, competente per le questioni elettorali. L’iniziativa era stata promossa dal Comitato Diamoci un Taglio, con oltre 5 mila firme per chiedere il passaggio. Il consiglio provinciale del Vco e poi anche la Corte di Cassazione avevano approvato la richiesta di referendum.

“Stiamo seguendo con attenzione l’evolversi della situazione, rispettosi che la gente si possa esprimere liberamente: qualora avesse esito positivo, la provincia del Verbano-Cusio-Ossola diventerà territorio lombardo, ampliando il territorio montano della Lombardia”. E’ questo il commento dell’assessore regionale con delega agli Enti locali e Montagna Massimo Sertori, al via libera del Consiglio dei Ministri all’indizione, per il 21 ottobre prossimo, del Referendum consultivo per il distacco della provincia del Verbano-Cusio-Ossola dalla Regione Piemonte e la sua aggregazione alla Regione Lombardia.

“Stiamo parlando infatti di una provincia montana – ha continuato Massimo Sertori – confinante con la Svizzera, che ha delle caratteristiche morfologiche simili alle aree montane lombarde, sulle quali Regione Lombardia sta già attuando politiche specifiche”. “In attesa dell’espressione del volere popolare in merito a questo referendum consultivo – ha concluso Sertori – come Regione attiveremo un gruppo di lavoro per capire le implicazioni e le conseguenze che avrà l’eventuale aggregazione di questa provincia”.

Print Friendly, PDF & Email
Rubriche CronacheVere