Immigrati: già sbarcati in 20.500 nel 2014. Si rischia di battere ogni record

di GIORGIO CALABRESI Ieri gli ultimi salvataggi: due barconi con a bordo 257 migranti a sud di Lampedusa. Da inizio anno gli stranieri arrivati via mare sono così diventati 20.500, contro i 2.500 dello stesso periodo del 2013. Di questo passo, prevede il ministro dell’Interno, Angelino Alfano, sarà superato l’anno record per gli sbarchi, il 2011, quando la guerra in Libia e le primavere arabe portarono sulle coste italiane 62 mila persone. Gran parte dei nuovi arrivi sono richiedenti asilo e per accelerare l’esame delle domande si pensa a costituire Commissioni apposite in ogni prefettura. «Il profilo delle migrazioni – spiega Alfano, ascoltato in audizione dalla commissione Schengen – è cambiato: le motivazioni che portano le persone a lasciare i propri Paesi non sono più puramente economiche, ma si tratta di fughe da persecuzioni e guerre». Così, osserva il ministro, «le risposte alle domande di protezione internazionale sono altissimamente positive, i dinieghi sono inferiori ad un terzo». Nel 2013 le domande di asilo sono state…

Contenuto disponibile solo agli utenti registrati
Log In Registrati
Print Friendly, PDF & Email
Rubriche Cronache