venerdì, Giugno 14, 2024
18.4 C
Milano

Fondatori: Gilberto Oneto, Leonardo Facco, Gianluca Marchi

Io non dimentico: un riassunto esaustivo della follia chiamata “Pandemia da Covid”

Da leggere

di MASSIMO COPPOLINO

La CoViD non è una nuova patologia, essa è un acronimo che significa “malattia da coronavirus” e di coronavirus che hanno infettato l’uoMo, prima del SARS.CoV.2, ne abbiamo avuti ben 6, motivo per cui era nota da tempo la giusta terapia per combatterne la replicazione, a base, soprattutto di idrossiclorochina e cortisone, i farmaci che, stranamente, sono stati sin da subito impediti, sconsigliati, mentre fino a poco tempo prima erano il “gold standard” (parola di A. Fauci) nelle cura delle infezioni da coronavirus, soprattutto di tipo SARS (Sindrome Acuta Respiratoria Sistemica). Inoltre, nel 2002-2003 abbiamo avuto un’altra infezione da beta-coronavirus.

Il SARS.CoV, la “1” (altrimenti non avrebbe avuto senso chiamare questa “2”), che potremmo chiamare tranquillamente Covid-02, dato l’anno, e che ha prodotto, in tutto il mondo solo 800 morti. Eppure il virus SARS-CoV (1) era molto più letale e virulento dell’attuale (11% vs 0,7% ed Rt=2 vs Rt=1) ed è stato sconfitto usando la scienza, quella vera, e la ratio.

Punto 1: la malattia era virale, quindi bastava dare supporto al paziente, idratandolo e abbassando la temperatura, ma solo per 2 o 3 giorni al massimo, perchè poi si sarebbe scatenata la tempesta citochinica pro-infiammatoria, in caso di incapacità del sistema immunitario di contrastare il virus, cosa diffusissima in soggetti pluripatologici, immunodepressi o immunodeficenti a causa di patologie come il diabete, le cardiopatie, malattie autoimmuni, etc. Al 3° giorno si cominciava con dosi elevate di coritisonici, perchè – guarda caso – per combattere una infiammazione ci vogliono gli antiinfiammatori –  e questi sono o FANS (poco utili nei pazienti fragii) o cortisone, e non la tachipirina, che NON È UN ANTINFIAMMATORIO, ed ha il difetto di inibire la produzione di glutatione fondamentale antiossidante che permette al sistema immunitario di agire in maniera efficace.

Quando in televisione le “virostar” dicevano di non usare il cortisone perchè “inibisce il sistema immunitario” e consigliavano il paracetamolo e la “vigile attesa”, mentivano sapendo di mentire (altrimenti la laurea in medicina se la sono comprata), perchè è vero che il cortisone inibisce leggermente l’azione del sistema immunitario, ma contemporaneamente combatte l’infiammazione, causa principale di tutti i danni da covid, mentre la tachipirina inibisce, e gravemente, il sistema immunitario senza avere nessuna capacità curativa. In pratica, in televisione è stato ordinato ai medici di “non curare” i malati di covid-19, lasciarli peggiorare (vigile attesa) e, quando oramai gravi, ricoverarli in ospedale, dove arrivavano oramai in ARDS (grave distress respiratorio) e venivano quasi sempre intubati e, lo sappiamo bene, una volta intubati la percentuale di rischi vita, almeno in Italia, è del 50%, soprattutto a causa delle infezioni da parte di batteri nosocomiali e antibiotico-resistenti che facilmente hanno accesso attraverso l’intubazione.

Se la mortalità per Covid-19 si è mantenuta bassissima lo si deve alla maestria ed alla preparazione dei nostri medici di terapia intensiva e sub-intensiva, che, nonostante tutto, hanno mantenuto la mortalità sotto l’1%, nonostante le condizioni gravissime in cui i pazienti arrivavano in ospedale.

Punto 2: Altro mistero è il perchè si è vietato ai medici di visitare i pazienti, intendendo per “visita” auscultazione delle spalle, del petto, controllo delle vie respiratorie, etc., e, cosa ancora più grave, è che i medici se lo sono accollati! E chi non se lo è accollato, chi è stato ligio al suo giuramento di curare i malati, salvandone fino al 99%, è stato sospeso o radiato!

Durante il SARS-CoV (1), epidemia del 2002-03, i medici si recavano a casa del paziente malato, erano istruiti su come riconoscere se si trattava di SARS e, immediatamente provvedevano a dare le opportune cure o a ricoverarli in reparti di malattie infettive, cosa che in questi tre anni non si è fatta, se non quando erano oramai praticamente spacciati.

Punto 3: Molti si sono salvati, per fortuna, e non certo perchè erano “vaccinati”, perchè il vaccino, statistiche alla mano, non ha impedito assolutamente ai vaccinati di finire in terapia intensiva, nè di morire (i vaccinati con tre dosi muoiono di covid-19 tanto quanto i non vaccinati, ed i vaccinati con quattro dosi, il 400% in più – dati ricavabili dalle tabelle 4 e 6 dei report integrati covid-19 dell’Istittuto Superiore di Sanità).

Al contrario, il vaccino, in soggetti perfettamente sani a fronte di una protezione quasi nulla (di molto inferiore, alla resa dei conti, al 50%, tanto che si dovrebbe parlare di “fallimento vaccinale”) contro un virus che ha una letalità dello 0,7% (per cui il 99,3% dei malati guarisce con le cure adeguate) hanno sviluppato patologie gravi e gravissime, e alcuni sono anche deceduti, e questo è riportato dalle tabelle pubblicate da Pfizer e riportate da AIFA – NON LO DICO IO – motivo per cui non riesco ancora a capire la logica di tutta la campagna vaccinale: non immunizza, non impedisce, cioè, di infettarsi con il virus SARS-CoV-2, non impedisce di ammalarsi, di finire in terapia intensiva e di morire di covid rispetto ai non vaccinati (sempre riferendosi ai numeri nelle tabelle dei report dell’ISS che, su richiesta, vi farò avere) ma dà un’alta probabilità di sviluppare effetti collaterali gravi e gravissimi, come leucemie, mielomi, linfomi, miocarditi e pericarditi con blocco di branca e arresto cardiaco, paresi ed emiparesi, motivo per cui un soggetto sano, pur di non rischiare di ammalarsi di covid, da cui sarebbe guariti con una probabilità del 99,3%, ha scelto di iniettarsi un farmaco che, alla resa dei conti, ha fatto sviluppare malattie che il soggetto non avrebbe sviluppato MAI!

I numeri parlano e non mentono: si possono raccontare tutte le stronzate che si vogliono in televisione e sui giornali, ma i numeri parlano, e lo riporterò chiaramente, se serve. E se non si trattava di stronzate, allora i “virostar” mi spieghino e giustifichino i numeri; mi giustifichino come mai un virus SARS-Cov-1, con letalità dell’11% ha causato “solo” 800 morti in tutto il mondo; come mai un coronavirus come il MERS-Cov, con letalità del 35% ne ha prodotti circa lo stesso numero ed un virus come il SARS.CoV-2, con letalità dello 0,7% ne ha prodotti, solo in Italia, ben 180.000! E non mi vengano a dire che “grazie al vaccino non sono morti”, perchè è un concetto senza senso: chi si vaccina lo fa per non ammalarsi, non per ammalarsi, soffrire, finire in terapia intensiva e, forse, non morire e ringraziare pure il medico che lo ha vaccinato che lo ha condannato all’inferno della terapia intensiva, quando, non vaccinandoti e curandoti con le cure adeguate – come hanno dimostrato le decine di migliaia di medici ippocratici che hanno curato e guarito il 99,9% dei loro pazienti, e per questo motivo sono stati insultati, minacciati, sospesi o radiati –  la probabilità di finirvi era dello 0,7%!

Sto vedendo, tra gli amici e in famiglia, moltissime persone che stavano benissimo e che, dopo la vaccinazione, hanno sviluppato patologie gravissime: leucemie, mielomi, cancro ai polmoni, tireopatie autoimmuni, malattie autoimmuni infiammatorie gravi, neuropatie ed encefalopatie, fino a malattie simili all’Alzhaimer, etc…tutti effetti collaterali noti da tempo come effetto collaterale alla vaccinazione, ma opportunamente taciuti. Mi chiedo, a questo punto, quale fosse lo scopo reale della campagna vaccinale, anche se so che quasi certamente, dopo questo scritto, sarò richiamato dall’Ordine dei Biologi, e forse anche da quello da ei medici, ai quali pongo una domanda: sui vaccini ad mRNA esistono 20 anni di studi che ne dimostrano il fallimento totale nella cura delle infezioni virali, ma un ottimo rimedio per la cura del cancro. Inoltre, se i suddetti ordini difendono la scienza, mi chiedo come mai, data la mole immensa di articoli pubblicati sulle maggiori riviste internazionali che mettevano in guardia, nel 2021, sui pericoli dei vaccini ad mRNA e, successivamente, nel 2022, pubblicavano centinaia di studi sui gravi e gravissimi effetti collaterali e sulla ridotta efficacia nella prevenzione della malattia covid-19, essi abbiano taciuto; come mai non si siano accorti che gli unici, scarsi, studi a favore della vaccinazione sono tutti quanti falsati da palese conflitto d’interesse tra gli autori e le case farmaceutiche (se non se ne sono accorti i membri del Consiglio Disciplinare dell’Ordine sarei contento di portare loro le vagonate di articoli a proposito, così ci passiamo il tempo ad esaminarli tutti); come mai essi non si siano mai posti il problema di intervenire a difesa della salute pubblica, secondo il sacrosanto principio del “beneficio del dubbio” e del sempre valido principio della “prudenza” quando si usano farmaci per la prima volta e mai sperimentati sull’uomo, anzi, ancora in via di sperimentazione. Mi si dirà che la consulta ha valutato la campagna vaccinale come “corretta in base ai dati scientifici”: chiedo alla Consulta di mostrarmi i dati “scientifici” da cui avrebbe dedotto tale realtà. Chiedo, inoltre, alla Consulta, in base a quali competenze, essi che sono solo dei giuristi, si sono arrogati il diritto di decidere non su argomenti di carattere giurisprudenziale, ma scientifico, giudicando, senza alcuna competenza in merito, che le prove scientifiche erano “sufficienti”.

Su quanto sopra e su tanto altro sono pronto al confronto ricordando che, lo ripeto, di ogni cosa detta ho a riprova centinaia di articoli di scienza VERA.  Ad maiora.

NOTA: CIO’ CHE E’ STATO RIPORTATO QUI SOPRA ELENCA SOLO FATTI NOTI, DOCUMENTATI E DOCUMENTABILI, PER CUI SI INVITANO EVENTUALI DELATORI A RISPONDERE CON ARGOMENTI DI EGUALE VALIDITA’ O AD ASTENERSI DAL FARLO. LE DOMANDE CHE SEGUONO SONO FRUTTO DI UN RAGIONAMENTO PERSONALE, MA BASATO SULLE EVIDENZE, PER CUI SI PREGA DI RISPONDERE CON ALTRETTANTE EVIDENZE.

Correlati

4 COMMENTS

  1. Sono d’accordo con Lei!in un paese in cui il Presidente si dichiara “sbigottito” perché “dibattiamo sul Riscaldamento globale” e sulla “natura antropica” dello stesso e ammonisce pure la “Commissione Parlamentare ” perché “non si sostituisca ai magistrati”,cosa possiamo sperare?io ho rispetto della figura Istituzionale,ma qui il Signor Presidente è stato forse vittima di qualcuno che ha scambiato la Scienza con il Dogma e per me non è accettabile!e torno da Lei:io credo che ognuno di noi ,che ha mantenuto spirito di osservazione e di critica,debba continuare a rendere partecipi,nel campo delle proprie conoscenze,tutti coloro che vogliano continuare a vivere in libertà e rida del Potere e del mondo mainstream,corrotto e decerebrato; chissà che qualche cervello non torni a vivere e si accorga che quella di Bassetti non è Scienza ma maniacale Protagonismo!

  2. Completo ed efficacissimo riassunto di ciò che è avvenuto .Voglio solo sottolineare che il “fallimento vaccinale” era facilmente preventivabile dal momento che gli mRna non sono vaccini ;nei vaccini classici l’antigene viene inoculato direttamente dopo averlo preventivamente attenuato o inattivato in laboratorio , affinché non produca la malattia.Nel caso degli mRna, l’antigene ,la famosa proteina Spike,viene prodotta dalle cellule del nostro organismo inoculando una sequenza genetica e la spike rimane poi attiva.Da ciò si capisce facilmente il motivo della mancata immunizzazione e perché ci siano stati così tanti ammalati e morti tra i vaccinati.Voglio mettere in risalto anche le menzogne usate per coprire le conseguenze negative della vaccinazione:1)le Spike vengono prodotte e si attivano solo nel deltoide,il punto di inoculazione;il quadro clinico e le autopsie hanno dimostrato la presenza e l’attività della Spike su quasi tutti i principali organi del nostro corpo.2)l’mRna si disgrega immediatamente!balla:l’mRna sintetico , stabilizzato e protetto all’interno di una goccia lipidica
    continua a produrre Spike e a creare danni nel tempo!3)la Spike non può produrre la malattia perché è solo una piccola parte del virus!forse ignorano che è la chiave attraverso la quale il virus entra nelle nostre cellule!ignorano o mentono sapendo di mentire?Concludendo……siamo difronte a reati davvero gravi …..da codice penale!

    • Non ignorano, mentono consapevolmente. Reati gravi, certo, ma è ancora più grave che certa magistratura dichiari anticipatamente di voler procedere all’archiviazione delle denunce presentate. Dubito che l’auspicio di Andrea Fe (“chissà che qualche cervello non torni a vivere…”) possa trovare adeguata soddisfazione.

  3. Luigi Einaudi avrebbe incluso questo scritto nelle sue prediche inutili. “Le virostar spieghino e giustifichino i numeri”. Non lo faranno mai, non possono farlo perché sarebbe una vera e propria confessione che potrebbe causare loro effetti giudiziari indesiderati. A parte che ignoreranno questo riassunto, chi vorrà eventualmente prenderlo in considerazione continuerà a glissare sulle cifre, a fornirne di false, a mentire sui reali effetti dei farmaci; non rischiano la reputazione scientifica perché l’ignoranza è di massa e anche chi ignorante non è ha spesso preferito chiudere gli occhi o abbracciare l’ignavia. Un abbraccio che continua tuttora. Altrettanto inutile pretendere lumi dalla Consulta, sarebbe come chiedere a Mussolini di riferire sul delitto Matteotti. Questi articoli servono solo a quelli come me che cercano conforto nel pensiero altrui, avendo così la magra consolazione di non essere soli. Oltre a poter ulteriormente verificare che le proprie preoccupazioni non erano frutto di imperizia scientifica dal momento che uno scienziato dimostra, dati altrui alla mano e con rara competenza didascalica efficace alla divulgazione, dove si trovi oggettivamente la ragione. Inviare il riassunto al Quirinale? Tempo sprecato, come spreco temporale sarebbe quello di chiedere a Mario Draghi le ragioni della sua frase “se non ti vaccini, ti ammali e muori”. Non risponderanno, sarà molto difficile che venga attuata una seconda Norimberga. Anche perché questa volta sarebbero gli angloamericani a dover essere giudicati.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Articoli recenti