Italia, il peggior pagatore d’Europa. Via alla procedura d’infrazione

di MARIETTO CERNEAZ Monti ha fatto delle promesse, risultate vane. Un mese fa, è toccato a Renzi farle, annunciando addirittura che l’Italia avrebbe pagato tutti i debiti pregressi. Intanto, da Bruxelles, il vicepresidente italiano della Commissione Ue Antonio Tajani, dopo un incontro con l’Ance e una risposta insoddisfacente da parte di Roma, ha deciso di “avviare le pratiche necessarie per l’invio di una lettera di messa in mora” all’Italia, prima tappa dell’apertura di una procedura d’infrazione Ue, per il ritardo dei pagamenti della Pa. “Dopo l’incontro con il presidente dell’Ance Paolo Buzzetti che mi ha consegnato una documentazione allarmante” sui ritardi dei pagamenti della Pa, “ho dato mandato ai miei servizi di avviare le pratiche necessarie per l’invio di una lettera di messa in mora all’Italia”, ha affermato Tajani, sottolineando di essere “rimasto insoddisfatto dalla risposta lapalissiana dell’Italia alla Eu Pilot”, la fase che precede l’avvio di una procedura d’infrazione. Il vicepresidente della Commissione Ue non ha fornito una data precisa per l’effettivo invio della…

Contenuto disponibile solo agli utenti registrati
Log In Registrati
Rubriche Titalic & Rubrica silenziosa