LA BOLDRINI QUERELA TUTTI, MA S’INDIGNA SE SALVINI QUERELA SAVIANO

di LEONARDO FACCO La ex presidente della Camera Laura Boldrini, probabilmente, soffre di disturbo bipolare, altrimenti non si capisce la ragione per cui insulta Matteo Salvini quando querela Saviano e pretende, viceversa, di querelare tutti coloro che la disprezzano. Veniamo alla cronaca: “Laura Boldrini si dice pronta a querelare Alberto Campanella, capogruppo di Fratelli d’Italia in Comune a Genova, che in un commento apparso via social ha storpiato il suo nome definendola “boldracca”. «Nessuna eccezione: sarà querelato. Molti haters, molte querele!», scrive in un post sulla sua pagina Facebook l’ex presidente della Camera e deputata di Liberi e Uguali. Ancora: «Questo individuo in cerca di visibilità – sottolinea – è un avvocato, capogruppo del partito di Giorgia Meloni al Comune di Genova, tale Alberto Campanella. Uno che storpia il nome di un’avversaria politica in modo volgare non ha argomenti ed evidentemente deve avere qualche problema con il genere femminile»”. La diffamazione a mezzo stampa, ovvero il fatto che qualcuno ritenga la propria reputazione messa alla berlina, è un…

Contenuto disponibile solo agli utenti registrati
Log In Registrati
CONDIVISIONI
Print Friendly, PDF & Email
Rubriche ControPotere