LA VERA DECENTRALIZZAZIONE PERMETTE DI “VOTARE CON I PIEDI”

Condividi su MeWe: liberi articoli su liberi social!

di JEAN MARC PATURLE Prendiamo un paese come la Francia. Lo Stato vi esercita le proprie funzioni a vari livelli: centrale, regionale, dipartimentale e comunale. Ognuno di questi livelli è amministrato da eletti scelti democraticamente. Una vera decentralizzazione deve rispettare in particolare due principi: in primis, il principio di «sussidiarietà», ossia che ognuna delle funzioni assicurate dallo Stato, la deve essere al livello più basso possibile. In effetti, più sono vicini a «terra», più gli eletti possono adattare le proprie azioni ai bisogni degli amministrati e i contribuenti vedono meglio quanto è fatto con le imposte. in secundis, il principio di «autonomia finanziaria», ossia che ogni entità amministrativa (il comune, il dipartimento, la regione e lo Stato centrale) deve equilibrare le proprie spese con le proprie imposte. Purtroppo, in un paese così centralizzatore come la Francia (o l’Italia, ndr), ne siamo ancora molto lontani. Da una parte, le numerose funzioni dello Stato continuano a essere assicurate a livello centrale, nei ministeri parigini, lontano dalla realtà….

Contenuto disponibile solo agli utenti registrati
Log In Registrati
Condividi su MeWe: liberi articoli su liberi social!
Rubriche Palazzacci