L’INVENTORE DI PAYPAL: LIBERTÀ E DEMOCRAZIA NON SONO COMPATIBILI

di REDAZIONE Le Monde pubblica una serie estiva, sugli ideologi della Silicon Valley. Peter Thiel è una delle personalità più ascoltate della Silicon Valley. Il suo percorso lo ha fatto diventare un modello per migliaia di imprenditori, che sognano di cambiare il mondo da quell’enclave Californiana. Questo americano, nato in Germania l’11 ottobre 1967, ha fondato nel 1998 PayPal, il sistema di pagamento online. La rivende, quattro anni dopo, per 1.5 miliardi di dollari (910 milioni di euro), passando così dallo statuto di geek, a quello di icona e, grazie alla fortuna ricavata, si trasforma in argentiere della Silicon Valley. Con due fondi di investimento, piazza dei capitali in molteplici aziende. Una di queste lo renderà ancora più ricco: è il primo investitore esterno di Facebook e la sua quota iniziale, 500.000 dollari, è stata moltiplicata per più di 3.000. POCO CONVINTO DAL WEB – Tuttavia, al contrario di molti a sud-ovest della baia di San Francisco, Peter Thiel non è molto convinto dell’ecosistema del Web e…

Contenuto disponibile solo agli utenti registrati
Log In Registrati
CONDIVISIONI
Rubriche ControPotere