mercoledì, Agosto 17, 2022
27.7 C
Milano

Fondatori: Gilberto Oneto, Leonardo Facco, Gianluca Marchi

Lissa, 15o anni dalla vittoria della serenissima

Da leggere

LISSA_copertina beggiatoRICEVIAMO E PUBBLICHIAMO

Nel giorno del 150° anniversario della battaglia di Lissa nel mare Adriatico tra la marina austro-veneta e la marina italiana, il presidente del gruppo SiamoVeneto in Consiglio regionale Antonio Guadagnini ribadisce la richiesta, già presentata con una interrogazione al Consiglio del 25 maggio 2016, con cui chiede sia dato un doveroso riconoscimento ai marinai veneti che parteciparono all’evento bellico.

“Il 20 luglio 1866 a Lissa – spiega il consigliere Guadagnini – La marina austro-veneta, che fino al 1848 era denominata come Imperiale e Regia Veneta Marina sconfisse in maniera pesantissima la flotta italiana dell’ammiraglio Persano. Nei giorni successivi, diversi marinai veneti furono decorati con la medaglia d’oro e con quella d’argento di prima e seconda classe, per un totale di 49 riconoscenze. Vorremmo sapere come il Veneto Governo intenda ricordare questi veneti, dimenticati da tutti, che si batterono con grande coraggio e determinazione”. Alle parole di Guadagnini fa eco Ettore Beggiato autore del volume “Lissa, l’ultima vittoria della Serenissima” che ripercorre la vicenda dello scontro navale: “Non esistono storie, personaggi e veneti di serie A e di serie B e ciò a prescindere dalla bandiera difesa” e quindi Beggiato chiosa: “Va ricordato, e messo giustamente in risalto, che il veneto era ancora la lingua veicolare sulle navi austriache, con le sue varianti istriane, dalmate e litoranee, parlato perfino dagli ammiragli per dare gli ordini: insomma, quella di Lissa fu una battaglia veneta e come tale va ricordata e con essa anche i marinai che vi parteciparono”.

Siamo Veneto

- Advertisement -

Correlati

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisement -

Articoli recenti