Referendum Lombardia, Maroni: si può votare con le Europee o con Catalogna e Scozia

di GIORGIO CALABRESI «Io mi aspetto che, una volta tanto, tutte le forze politiche della Regione Lombardia, a qualunque schieramento appartengano, si rendano conto che se c’è una proposta utile per tutti i cittadini lombardi debba essere sostenuta, a prescindere da chi la presenta. La domanda da porsi è se questa proposta è utile, e la risposta è certamente sì perchè con la Lombardia a statuto speciale permetterebbe di tenere qui il 100% delle tasse pagate dai cittadini». Lo sostiene il presidente di Regione Lombardia, RobertoMaroni, a proposti della proposta di referendum per rendere la Lombardia una regione a statuto speciale, sul modello della Sicilia. «Io voglio adottare -prosegue Maroni, a margine del dopo giunta a Palazzo Lombardia- il modello di statuto della Sicilia, che dice che tutte le tasse pagate in Sicilia dai residenti e dalle imprese, comprese quelle che hanno sede fuori dalla regione ma hanno un’attività produttiva in Sicilia, restano in Sicilia. Lo statuto speciale è già previsto dalla Costituzione ed è già…

Contenuto disponibile solo agli utenti registrati
Log In Registrati
Print Friendly, PDF & Email
Rubriche Cronache