lunedì, Maggio 20, 2024
20.1 C
Milano

Fondatori: Gilberto Oneto, Leonardo Facco, Gianluca Marchi

Marine le pen, il patriottismo statalista che tocca il fondo

Da leggere

di MATTEO CORSINI

Annunciando l’intenzione di introdurre una tassa addizionale sui contratti di lavoro fatti a stranieri, Marine Le Pen, candidata alla presidenza in Francia, ha sostenuto, tra l’altro: “La base di tutto questo è il patriottismo, ogni misura adottata e ogni euro speso deve difendere l’interesse dei francesi. In particolare consacrandosi a risolvere il problema del potere d’acquisto. Instaurerò quello che ho definito un bonus di potere d’acquisto, che riguarderà tutti gli stipendi più bassi e le pensioni minime di meno di 1.500 euro netti. Sarà finanziato da un contributo sociale all’importazione dei beni e dei servizi del 3%, che porterà nelle casse 15 miliardi di euro come minimo. In media, questo bonus rappresenterà 80 euro al mese.”

Sono da tempo convinto che la Francia, spesso guardata dai politici nostrani come esempio da imitare, fornisca in realtà un’offerta elettorale tra le peggiori in Europa. In sostanza, al di là delle diverse etichette, tutti i candidati all’Eliseo sono portatori di una qualche versione di idea socialista.

Ognuno è pronto a violare la libertà contrattuale e il diritto di proprietà, tassando Tizio per dare a Caio (o viceversa, a seconda dell’orientamento). Chissà cosa direbbe oggi Frédéric Bastiat sentendo affermazioni tanto bislacche…

Correlati

6 COMMENTS

  1. Il dramma è che tutti questi leader che vogliono uscire dalla UE o dall’euro non hanno la minima idea di cosa fare dopo. Queste proposte socialistoidi di Marine sono la manifesta espressione della loro mancanza di idee.
    Cosa fare dopo aver lasciato questa Unione Sovietica Europea?

  2. Dai tempi della “rivoluzione” 1789, anzi già da prima, la Francia non ha mai fatto che disastri. Affermazione ardita, ma documentabile: l’elenco e l’analisi sarebbero però troppo lunghi e questa non è la sede giusta. Oggi i Francesi potrebbero però fare – riesumando la loro tradizionale megalomania chauvinista – qualcosa di buono: potrebbero finalmente mandare all’aria questo incubo chiamato “Unione Europea” e potrebbero – certo involontariamente – salvarci tutti: Francesi, Tedeschi, Italiani. Se riuscissero a far saltare l’euro (magari con l’aiuto di Trump) ne avremmo – certo: dopo qualche anno di crisi e scossoni – tutti un vantaggio. La Germania tornerebbe ad avere il suo marco, la moneta che le ha permesso di rimettersi in piedi: certo, sarebbe di nuovo una moneta forte, ma i Tedeschi ci sono abituati, e alla fine ne avrebbero nuovamente un vantaggio. Italia e Francia ritroverebbero, con monete deboli – come franco e lira – la competitività persa con l’euro. Se poi ci scappasse anche un blocco totale all’immigrazione il miracolo sarebbe perfetto.
    Che poi i Francesi facciano ciò che ritengono meglio, una volta tornati sovrani: saranno probabilmente le solite fanfaronate, ma almeno se le gestiranno da soli. Idem per gli altri.
    Chi avrà piú difficoltà sarà la Germania, che da 70 anni non ha piú una coscienza nazionale: dovrà ritrovarla. E per di piú dovrà chiudere un buco di bilancio di non meno di 500-700 miliardi (che le rimaranno addosso con la chiusura della BCE, di cui la Bundebank detiene il 27% delle quote – e quindi anche dei titoli carta-straccia che Draghi ha comperato per sostenere il Club Med, nonché tutti i saldi Target 2 negativi, piú i crediti regalati via MSE a Grecia e Spagna, piú, piú, piú tutte le altre voci ancora da quantficare). La Merkel si troverà a dover spiegare ai suoi contribuenti come mai le prossime due o tre generazioni di Tedeschi dovranno pagare per i debiti greci, italiani, portoghesi etc. . Saranno molto contenti.Vuoi vedere che la Merkel verrà a chiedere asilo politico in Italia? Magari insieme a Kohl?
    Visto cosí, non resta che tifare: forza Marine!

    • Esatto, il giochino che la Germania e la BCE ha operato con il benestare degli Usa, sta finendo… ora solo con il target 2, molti capiranno come il sistema economico truffaldino è stato creato.

  3. Il fisco giustamente è una “rapina” e questo è elementare. Basta conoscere come funziona il sistema monetario, ovvero fantasia più sfrenata o se non mi credete, andate a leggervi i commenti del presidente degli stati uniti Roosvelt, il quale dichiarò che tutto ciò che gli era stato insegnato in materia economica-monetaria era tutto falsco.
    Quello che il miglio verde non comprende, è che senza uno stato sovrano, vincono i poteri forti, ergo il disastro per il popolo.
    Questo non riescono proprio a comprenderlo.
    Tante belle osservazioni, ma senza uno stato che si dimostri stato e, che difenda veramente, non come succede ora gli interessi degli italiani, per voi è un tabù.
    Eppure la storia ci insegna che il primo compito di uno stato è quello del benessere dei cittadini e la loro salvaguardia… pensate “per caso” che un non stato possa salvaguardare gli interessi italiani, oppure come ora salvaguarda gli interessi delle ELITE’.
    Forse andarsi a leggere Leibnez, e quello che nelle dichiarazioni di indipendenza americane, è stato scritto non farebbe male una rilettura….
    A meno che tale vostro indirizzo non siano propedeutici, agli interessi altrui.

  4. Solo una precisazione: quella tassa sui contratti di lavoro agli stranieri esisteva già, la Le Pen vuole solo aumentarla pesantemente.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Articoli recenti