MILEI: IN ARGENTINA CRISI PEGGIORE DEL 2001 E PREVEDO IPERINFLAZIONE

di LEONARDO FACCO L’economista libertario Javier Milei ha avvertito che c’è un rischio di iperinflazione in Argentina perché c’è un problema diagnostico da parte del governo e Mauricio Macri ha fallito sparando tutte le sue pallottole nel controllare il prezzo del dollaro. Questa crisi è peggiore di quella del 2001. L’Argentina è nuovamente in crisi, cosa sta succedendo? C’è un calo della domanda di moneta che pare avere effetti pesanti su tutti i prezzi espressi in unità monetarie, tra le quali il dollaro è un prezzo in più. Questa situazione produce un forte calo dei salari in termini di acquisti alimentari ed è ciò che causa più povertà e indigenza. E il governo sta cercando di abbassare il prezzo del dollaro con le solite politiche monetarie? Le misure adottate dal governo le ho criticate da subito e benché le banche siano state costrette a ridurre la loro posizione generale di cambio per ossigenare il mercato, e che le azioni siano state liquidate , il tasso…

Contenuto disponibile solo agli utenti registrati
Log In Registrati
Print Friendly, PDF & Email
Rubriche FuoriDalMondo